S.Giuseppe Terzigno Volley, vittoria e vetta

Lunedì, 14 Novembre 2022 08:59

Nuova Vesuvio Volley 1

S.Giuseppe Terzigno Volley 3

( 25-8, 25-19, 17-25, 25-12)

S.Giuseppe Terzigno: Vondrachek, Annunziata, Palmieri, Ranieri, Bifulco, Ascolese, Cocozza Subentrati: Bravaccio. All. Emilio Casillo.

Arbitro: Del Signore di Napoli

Caivano. Seconda vittoria stagionale per la S.Giuseppe Terzigno Volley, questa volta il team di mister Emilio Casillo si impone in trasferta per 1-3 al termine di un altalenante match. I giallorossoneri sconfiggendo i volenterosi pallavolisti della Nuova Vesuvio conquistano ulteriori 3 punti e si piazzano in testa alla classifica del girone bianco del campionato regionale di prima divisione. La gara si incanala sui binari giusti con il primo set vinto in scioltezza con un perentorio 25-8, i padroni di casa cedono sotto i colpi di Bifulco e Ascolese. Nel secondo set è il libero Cocozza a salire sugli scudi e guidare i suoi compagni alla vittoria per 25-19, il terzo set segna un evidente calo di concentrazione dei vesuviani che cedono clamorosamente per 25-17, i padroni di casa rialzano la testa e nel quarto set cercano di imporsi, devono fare però i conti con la ritrovata verve realizzativa dei vesuviani e del subentrato Bravaccio. Il quarto set si chiude sul punteggio di 25-12. Testa ora al prossimo turno di campionato che vedrà i vesuviani di scena a Cicciano contro il temibile Vittorio Alfieri Volley per confermare la leadership del girone. "Sono felice per questa vittoria- dichiara raggiante il direttore Milone- i ragazzi stanno seguendo i dettami di mister Casillo. Si sta creando la giusta alchimia che ci darà grosse soddisfazioni, abbiamo le carte in regola per poter essere competitivi fino al termine della stagione".

San Giuseppe Terzigno Volley, show al debutto

Lunedì, 07 Novembre 2022 23:00

San Giuseppe Terzigno 3

Volley World Napoli 0

(25-12, 25-14, 25-14)

San Giuseppe Terzigno Volley:

9 Vondrachek, 10 Boccia, 19 Bravaccio, 26 Annunziata, 28 Palmieri, 99 Ranieri. Entrati: 2 Tufano, 11 Ascolese. All. Casillo

Volley world Napoli:

24 nardone, 73 Di Maso, 18 Giannetti, 12 Scognamiglio, 30 Tessitore, 14 Coppa. entrati:10 Hysenllari, 13 Soave, 9 Autorino, 5 Zinna. All. Nevola.

Arbitro: Amabile di Castellammare di Stabia

Terzigno. Migliore debutto non poteva esserci per la San Giuseppe Terzigno Volley. I vesuviani alla prima uscita stagionale nel campionato di prima divisione vincono agilmente per 3-0 contro i malcapitati avversari della Volley World Napoli. I ragazzi di mister Emilio Casillo hanno sempre gestito la gara in scioltezza concedendo poco agli ospiti. In un palazzetto pieno di spettatori i gialloble-rossoneri hanno dominato i tre set con parziali schiaccianti (25-12, 25-14, 25-14). Nulla da fare per gli uomini di Nevola che devono arrendersi alla superiorità tecnica di Boccia, Annunziata e Vondrachek. Entusiasmo e gioia nelle parole del direttore tecnico Antonino Milone che a fine gara ha ringraziato la squadra per l’eccellente prova fornita.

Ci sono uomini nati per fare la storia e scrivere pagine indelebili da lasciare ai posteri. Alle falde del Vesuvio c'è un uomo di sport che - a modo suo- sta scrivendo una pagina di sport destinata a lasciare il segno nel tempo, quest'uomo di sport all'anagrafe è iscritto con il nome di Antonino Milone, nel mondo del volley è noto come il "campione" del Vesuvio. Si perché anche nella sua lunga carriera da pallavolista Milone ha lasciato il segno, soprattutto sulle braccia di quelli che dovevano opporsi alle sue micidiali schiacciate sotto rete. Con un trascorso con la maglia azzurra della nazionale dopo stagioni esaltanti in giro per l'Italia in piazze importanti come Milano, Brescia, Cuneo, Palermo e Cagliari adesso Milone ha deciso di trasferire tutta la sua esperienza ai più giovani. Da una sua idea nasce l'ASD San Giuseppe Terzigno Volley, associazione che intende rinverdire i fasti e la passione verso uno sport, come il volley, che al cavallo degli anni '80 e' 90 vide proprio alle falde del Vesuvio nascere realtà importanti come la Zip Jeans San Giuseppe e la Dorotea Volley. "Intendo avvicinare giovani e bambini a questa disciplina -dichiare Milone nella sua veste di direttore tecnico- il progetto ha un obiettivo preciso: unire le forze delle due realtà vesuviane come Terzigno e San Giuseppe che sportivamente sono state sempre avversarie legandosi troppo spesso a questioni campanilistiche piuttosto che di opportunità. Il nostro è un obiettivo ambizioso che confidiamo di centrare a breve grazie anche alla disponibilità del sindaco di Terzigno Ranieri il quale si è detto entusiasta del progetto. Quest'anno punteremo a vincere il campionato di prima divisione maschile. Abbiamo una squadra giovane che disputerà le gare casalinghe al palazzetto di Terzigno, nel frattempo ci stiamo avvicinando anche alle scuole per coinvolgere anche gli studenti e le famiglie nel costituendo settore giovanile ed avviare anche una squadra femminile. Abbiamo pensato a tutto - conclude Milone- il nostro team avrà i colori sociali storici tanto cari agli sportivi sangiuseppesi e terzignesi gialloble e rossonero".

L'arte quando viene apprezzata e valorizzata rende merito a chi la diffonde con impegno e sacrificio. A rendere merito all'arte canora del maestro Aniello Sepe è stato il sindaco di Somma Vesuviana Salvatore Di Sarno il quale a tributato un encomio all'artista ottavianese. Un atto dal grande valore istituzionale conferito al tenore vesuviano con questa motivazione: "... Per le sue eccellenti doti vocali e per la sua alta professionalità. La sua voce calda e pastosa trasporta chi lo ascolta in atmosfere magiche." Un giusto riconoscimento per l'artista ottavianese da aggiungere ai tanti attestati di stima e apprezzamenti per la costante attività di valorizzazione dell'arte canora.

Devastante incendio in via De Nicola a Terzigno. Da circa un ora 2 autibotti dei vigili del fuoco stanno cercando di domare l'incendio divampato in un ferramenta. Le fiamme oltre all'esercizio commerciale hanno interessato anche gli appartamenti vicini. Sul posto sono interventute anche due pattiglie dei carabinieri che hanno prontamente chiuso al traffico l'importante arteria cittadina. Per precauzione sono state evacuate le abitazioni vicine al focolaio.

Devastante incendio in via De Nicola a Terzigno. Da circa un ora 2 autibotti dei vigili del fuoco stanno cercando di domare l'incendio divampato in un ferramenta. Le fiamme oltre all'esercizio commerciale hanno interessato anche gli appartamenti vicini. Sul posto sono interventute anche due pattiglie dei carabinieri che hanno prontamente chiuso al traffico l'importante arteria cittadina. Per precauzione sono state evacuate le abitazioni vicine al focolaio.

Calcio, il Terzigno rischia di sparire

Venerdì, 17 Giugno 2022 07:37

È arrivata nella serata di ieri la notizia che la società rossonera abbia manifestato la volontà di mettere vendita il titolo sportivo dell’Asd Terzigno 1964. Un fulmine a ciel sereno per i tifosi terzignesi. Dopo una stagione esaltante con un girone di ritorno che ha visto il Terzigno protagonista di prestazioni e risultati convincenti, ora arriva la doccia fredda. Secondo i bene informati nella serata di ieri è stata intavolata una trattativa per il trasferimento del titolo di promozione in un comune in provincia di Napoli. Alla base della scelta di cedere il titolo la perdurante indisponibilità dello stadio comunale. Nella stagione appena trascorsa, infatti, i rossoneri hanno dovuto peregrinare in diversi impianti per disputare sia le gare interne (Ottaviano e Brusciano) che gli allenamenti organizzati tra Sarno e Boscoreale. Una situazione insostenibile sia dal punto di vista pratico che economico, nonostante l’encomiabile impegno, i sacrifici e la dedizione della dirigenza rossonera. A rendere ancora più amara la giornata anche i saluti dell’ormai ex tecnico Michele Califano, il quale, proprio ieri, tramite i social, ha salutato il Terzigno con parole di elogio per la società, i tifosi e soprattutto per i calciatori che lo hanno seguito nell’ultimo campionato. Le prossime, quindi, saranno ore decisive per il futuro del Terzigno; in molti sperano in una salvezza in extremis con l’auspicabile intervento da parte del primo cittadino vesuviano Francesco Ranieri (con un passato da ex calciatore rossonero) criticato per il ritardo nella consegna dell’impianto sportivo cittadino. Stadio che sarebbe dovuto essere stato consegnato a dicembre dello scorso anno ma che per lungaggini burocratiche e rinvio della gara di appalto, resta ancora inagibile. Il conto alla rovescia è iniziato per quella che si preannuncia essere un’estate molto rovente alle falde del Vesuvio.

Giusto 22 anni fa alle falde del Vesuvio si consumava un miracolo sportivo chiamato Palmese. La formazione allenata da Mario Pietropinto a termine della stagione del nuovo millennio vinse sia il campionato nazionale dilettanti che lo scudetto di categoria. Quella corazzata era capitanata da Nazzareno Sposito, difensore granitico che proprio a Palma Campania legherà indelebilmente il suo nome, ancora oggi qui il “capitano” per tutti è Sposito. Domenica scorsa il Nazzareno, cuor di leone, in occasione dell’ennesimo miracolo targato Pietropinto non ha voluto far mancare il suo messaggio di auguri al sodalizio rossonero per aver trionfato negli spareggi per la promozione in serie D. Sposito ha affidato ai social il messaggio di auguri alla Palmese e per il suo ex tecnico ha avuto parole di stima incondizionata arrivando a paragonare lo stregone ebolitano al mitico Sir Alex Ferguson, storico allenatore del Manchester United. Ora Nazzareno è pronto a scendere di nuovo in campo su di un terreno difficile e imprevedibile come quello politico, ma in tanti sono già pronti a scommettere sulla sua affermazione in questa ennesima sfida del temerario capitano cuor di leone.

Pagina 1 di 26