Vota questo articolo
(1 Vota)
Sul sito del Senato sono stati pubblicati tutti gli emendamenti al disegno di legge delega al Governo per la riforma del Terzo settore, dell’impresa sociale e per la disciplina del Servizio civile universale. Tra gli emendamenti vi sono anche importanti proposte di modifica, presentate dal relatore Stefano Lepri, riguardanti il sistema dei Centri di Servizio per il Volontariato e a cui il relatore aveva già fatto riferimento prima dell’estate. La scadenza per la presentazione degli emendamenti alla Commissione Affari Costituzionali del Senato era stata fissata, dopo alcuni slittamenti, al 7 settembre scorso. Ora riprende il percorso della Riforma con l’illustrazione delle proposte di modifica al testo approvato nell’aprile scorso dalla Camera dei deputati, per poi arrivare, nelle prossime settimane, alla votazione in Senato.
Vota questo articolo
(1 Vota)

"Esprimiamo la nostra più viva soddisfazione per l'esito delle primarie che hanno visto anche qui una larga vittoria di Matteo Renzi. I nostri migliori Auguri e felicitazioni vanno anche a Leo Annunziata, sindaco di Poggiomarino e ora anche componente dell'assemblea nazionale del partito - dichiararlo è Gaetano Miranda segretario del PD di terzigno- . "Leo Annunziata è stato nostro ospite, insieme agli onorevoli Manfredi e Marciano dell'iniziativa che si è svolta nella sede di Terzigno venerdì sera. Al di là di modalità poco corrette adottate da qualcuno degli organizzatori, che ha reso impossibile la partecipazione di tutte le sensibilità, uno degli ospiti si lasciato andare in dichiarazioni molto inopportune - precisa il giovane segretario vesuviano-  volendo indicare quale linea dovesse seguire il nostro partito a livello locale. Di fronte a certe dichiarazioni chiedo innanzi tutto rispetto, visto che c'è ancora un segretario in carica, nonostante gli inutili e continui tentativi di delegittimazione portati avanti da qualcuno a livello locale. Il nostro è un partito che non ha bisogno di indicazioni ma che sceglie in piena autonomia, quindi trovo gravissimo che si entri a gamba tesa in questioni territoriali per sostenere interessi particolari, alimentando situazioni equivoche. Se ci dovessero essere problemi col nostro operato se ne occuperà chi ha il titolo per farlo, ossia il segretario metropolitano o quello regionale. Mi auguro quindi- conclude Miranda nella nota stampa -  che nessuno si arroghi il diritto di indicare la strada o rilasci dichiarazioni a nome e per conto del PD di Terzigno, quello fino a prova contraria può farlo solo il segretario in carica".

 

Vota questo articolo
(1 Vota)

Sarà la lista “Siamo Sommesi” a rappresentare il programma politico di “Somma di idee” in vista delle prossime elezioni amministrative a Somma Vesuviana, lanciato tempo fa e strutturato su una serie di punti prioritari: la manutenzione delle strade per migliorare la viabilità, la sicurezza per i cittadini, la realizzazione di un parco comunale nell’area di via Giulio Cesare, la riorganizzazione del settore lavori pubblici, lo sviluppo ed il rilancio dell’occupazione con il completamento dell’area Pip. Ad annunciarlo sono Adele Aliperta, Peppe Nocerino e Giuseppe Sommese, che spiegano: “Ci candidiamo nella lista “Siamo Sommesi” per realizzare il programma che abbiamo definito e che crediamo possa aiutare la città a crescere e migliorare”. “Siamo Sommesi” si presenta per rimettere al centro il cittadino e le sue esigenze, farlo sentire partecipe di un progetto in cui la cultura, le tradizioni e l’identità della città sono in cima ai pensieri di chi amministra Nei prossimi giorni, “Siamo Sommesi” annuncerà anche il nome del candidato sindaco che deciderà di sostenere: “Appoggeremo il sindaco che sposerà il nostro programma”, dicono Aliperti, Nocerino e Sommese

Vota questo articolo
(1 Vota)

"Bisogna ridare dignità al territorio attraverso una bonifica totale delle periferie, senza perder altro tempo- è perentorio nel suo intervento il senatore Domenico Auricchio - nel suo appello lanciato agli amministratori terzignesi dai microfoni di Italiamia. L'ex primo cittadino di Terzigno rivolgendosi poi all'attuale sindaco Francesco Ranieri ha dichiarato:" io sono a sua completa disposizione per avviare un percorso comune, in sinergia affinché si possa liberare definitivamente il nostro territorio dai rifiuti accumulati nelle periferie che sono, in molti casi, frutto della lavorazione del tessile". Nell'intervista televisiva (che andrà in onda questa sera alle 21.30 su Italiamia canale 274) il senator Auricchio punta l'indice anche contro la Sogesid spa (società in house del ministero dell'ambiente) rea a detta del parlamentare di aver speso poco per le bonifiche del territorio, appena 1,2 milioni di euro e tanto per le consulenza circa 3,5 milioni di euro". Argomenti importanti che verranno trattati questa sera alle 21.30 durante la trasmissione Terra Mia, condotta da Genny Galantuomo nella quale saranno ospiti il sindaco di Terzigno, Francesco Ranieri -che preannuncerà l'avvio della bonifica di Cava Ranieri- e l'avvocato Mariarosaria Esposito dell'associazione " Di terra e di fuoco"- che ha recentemente condotto uno studio sull'incidenza sul territorio delle malattie correlate alla presenza dei rifiuti.

Vota questo articolo
(0 Voti)

“Siamo Sommesi nasce per unire. Unire tutti i cittadini di Somma Vesuviana e farli sentire appartenenti ad un’unica comunità, dove tutti sono presi in considerazione e diventano protagonisti dell’azione amministrativa, al di là della zona in cui si vive”. Così Giuseppe Sommese, promotore della civica “Siamo Sommesi”, che sosterrà la coalizione “Somma di idee” spiega il senso della sua iniziativa politica, in vista delle prossime elezioni amministrative dell’11 giugno. Continua Sommese: “Dobbiamo rimettere al centro il cittadino e le sue esigenze, farlo sentire partecipe di un progetto in cui la cultura, le tradizioni e l’identità della nostra città sono in cima ai pensieri di chi amministra. La distanza tra la collettività e la politica deve ridursi: si tratta, in questo senso, di proseguire un cammino già intrapreso nei precedenti mandati e che con “Siamo Sommesi” avrà un’accelerata significativa. Abbiamo lanciato questa lista per riscoprire il senso di comunità, il senso di appartenenza: vogliamo che la gente ritrovi l’orgoglio di sentirsi sommese”. Giuseppe Sommese ribadisce, poi, il sostegno al progetto di Peppe Nocerino, denominato “Somma di idee”: “Siamo sicuri che Somma di idee è la strada giusta per dare alla città un programma serio e concreto. L’impegno continua, siamo sommesi”

Lunedì, 10 Aprile 2017 10:29

Volla, la Marotta nominata assessore

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)

Giuseppa Marotta è il nuovo assessore con delega alle politiche sociali e alla pubblica istruzione di Volla. Nata a Pomigliano d'Arco, avvocato del Foro di Nola, la Marotta non ha mai rivestito incarichi politici ma ha acquisito esperienza nel campo sociale, grazie alla propria attività lavorativa e a una formazione all'interno della commissione 'pari opportunità', presso il Comune di Sant'Anastasia. “Abbiamo scelto Giusy Marotta perché rappresenta lo spirito di quest’amministrazione”, così il sindaco di Volla, Andrea Viscovo che spiega: “E' giovane, una 'quota rosa' che non ha esperienza politica ma competenza nel settore”. “La scelta – continua il primo cittadino – condivisa con la Giunta, è stata fatta con consapevolezza, rispettando i tempi giusti anche di questo momento storico- politico”. Buon lavoro quindi per questa nuova avventura.

Vota questo articolo
(2 Voti)

L’assessore Fernando Mughetto ha rassegnato ieri le proprie dimissioni nelle mani del sindaco per motivi personali. Con il decreto, datato 30 Giugno 2015, con il quale fu nominata la Giunta guidata dal sindaco Francesco Ranieri, furono attribuite al professor Mughetto le deleghe in materia di Politiche Sociali, Politiche Sanitarie, Rapporti con la CEE e Informatizzazione dell’Ente. Il sindaco Ranieri ha firmato, con la presa d’atto delle dimissioni dell’assessore uscente, un decreto di nomina per sostituire il dimissionario che ha lasciato per motivi personali e familiari. Alla presenza del presidente del Consiglio Comunale, Giuseppe De Simone e del consigliere comunale Serafino Ambrosio è stato nominato assessore, con le stesse deleghe, Giuseppe Caputo, imprenditore 40enne di Terzigno. “L’assessore Mughetto – dichiara il sindaco Ranieri – ha svolto un lavoro egregio per il suo assessorato e per la Comunità. Sento l’obbligo di ringraziarlo a nome della Giunta e di tutta l’Amministrazione per il suo impegno nel difficile e impegnativo incarico. Nel contempo auguro al neo assessore Caputo un buon lavoro ed un benvenuto in Giunta”. Parole di apprezzamento e ringraziamento per l’assessore uscente anche dal consigliere comunale Serafino Ambrosio: “Fernando Mughetto, oltre ad essere un grande amico, è un’ottima persona ed ha lavorato molto bene, ricoprendo nel miglio modo possibile l’incarico nelle sue deleghe. Piena sintonia anche con il nuovo assessore Caputo, al quale, associandomi alle parole del sindaco, auguro un buon lavoro”.

Vota questo articolo
(6 Voti)

Terzigno, opposizione all'attacco contro l'inerzia di alcuni assessori della giunta Ranieri. È duro e sferzante l'attacco dell’opposizione che punta il dito contro gli stipendi, a loro dire, immeritati  che ricevono sindaco e membri della giunta comunale. Emolumenti che gravano sul bilancio comunale e sulle tasche di cittadini. A lanciare l'attacco con fermezza è il consigliere di minoranza Pasquale Ciaravola del gruppo “ Terzigno verso il futuro”, il politico, ci tiene a precisarlo,  più votato del gruppo di Forza Italia nell’ultima campagna elettorale. “ Alcuni di questi signori della politica percepiscono stipendi senza  dare un segno concreto della loro azione politica- dichiara l’ex assessore dell’era Auricchio- questi sono degli stipendi non meritati che paghiamo a  chi, praticamente,  non sta facendo nulla  per la nostra Terzigno. Non mi riferisco alla cifra che percepiscono, perché penso, continua Ciaravola,  sia in linea con le direttive impartite dal Ministero, ma perché questi signori non li meritano stante l'attuale situazione in cui versa il nostro paese. Dalla lista dei "colpevoli"- precisa Ciaravola- escludo l’assessore alla pubblica istruzione, Genny Falciano e l’assessore ai lavori pubblici, Franco Annunziata perché si stanno almeno adoperando proficuamente nel settore di competenza per il rilancio del Paese”. Verso chi punta il dito, l’ex assessore al commercio? " Inizio dal sindaco Ranieri, al vice-sindaco Nappo, al Presidente del consiglio comunale De Simone, agli assessori Mughetto e Boccia. Per queste persone gli stipendi sono immeritati, perché di fatto sono persone che non rendono un servizio adeguato, a fronte di quanto percepiscono, a favore del paese, ma purtroppo - termina Ciaravola-non lo possono ammettere, in questo modo, tuttavia ci stanno aiutando, facendosi una campagna elettorale basata sui loro madornali errori che sono ben visibili a tutti”.

Ultima modifica il Venerdì, 03 Marzo 2017 12:00
Mercoledì, 15 Febbraio 2017 10:31

Ottaviano, Amatore Sciesa nominato nuovo assessore

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

È Amatore Sciesa il nuovo assessore del Comune di Ottaviano, nominato dal sindaco Luca Capasso. 39 anni, Sciesa è stato indicato dal gruppo “Rinnovamento Ottavianese” e sostituisce Aniello Saviano, che ha presentato le dimissioni qualche giorno fa. Amatore Sciesa riceve le deleghe a sport, edilizia sportiva, turismo, rapporti con l’ente Parco Vesuvio, spettacolo, politiche giovanili, Informagiovani, Forum dei giovani, società partecipate, innovazione tecnologica. Spiega il neoassessore Sciesa: “Accetto questo incarico con entusiasmo: è un onore assumere un impegno politico per il proprio territorio e contribuire a migliorarlo”. Soddisfatto anche il capogruppo di “Rinnovamento Ottavianese”, Vincenzo Ranieri: “Amatore Sciesa darà un valido contributo all’amministrazione comunale e lavorerà in continuità con quanto fatto da Saviano”.

Vota questo articolo
(2 Voti)

Rinascita Civile Vesuviana offre assistenza professionale GRATUITA a tutti i cittadini sangiuseppesi che si sono visti recapitare cartelle esattoriali infondate per il pagamento dell'ICI 2011. Chiunque avesse bisogno di agire in autotutela, di proporre ricorso tributario o anche solo di richiedere semplici informazioni, può recarsi direttamente presso la sede di RcV, in Via Ceschelli 91, a San Giuseppe Vesuviano, tutti i martedì sera a partire dalle 21:10, oppure può telefonare ai seguenti numeri telefonici: 3396021248 - 338 584 3704. Ad intervenire sull'accaduto, è il vice-presidente di Rinascita Civile Vesuviana, Luigi Coppola: “Quello che è successo a San Giuseppe Vesuviano, con la notifica ad ignari cittadini di migliaia di avvisi di pagamento Ici totalmente infondati, è un vero e proprio scandalo. Noi di RcV ci mettiamo gratuitamente al servizio della cittadinanza per risolvere i problemi creati dal Comune. Tuttavia è molto grave che gli amministratori comunali tendano a minimizzare l'accaduto. Chi ripagherà i cittadini per le giornate perse per risolvere la situazione? Come farà chi ha già pagato e non trova più le ricevute del pagamento del 2011? Per non parlare del danno erariale creato dall'invio di raccomandate per avvisi in buona parte infondati”. Inoltre, nei prossimi giorni, Rinascita Civile Vesuviana si attiverà per tutelare i cittadini vessati da questo vero e proprio scandalo anche nelle opportune sedi legali: chi ha sbagliato deve pagare.

Pagina 1 di 5