Vota questo articolo
(0 Voti)
L’isola di Lombok, in Indonesia, è stata colpita da una violenta scossa di terremoto di magnitudo 6.4 procurando un bilancio nefasto: 14 morti, oltre 160 feriti e 1.000 case distrutte. Il sisma è durato 10 secondi ma è bastato per danneggiare il famoso Parco Nazionale del vulcano Rinjani che è stato chiuso per pericolo di frane. Le vittime e i feriti sono stati colpiti da lastre di calcestruzzo cadute dagli edifici. Al momento non si segnalano vittime sulla vicina isola di Bali. Lombok è nota ai più per la bellezza del paesaggio montano e per le spiagge incontaminate. L’Indonesia, meta di turisti da ogni parte del mondo, è spesso soggetta a terremoti a causa della sua posizione sulla “Cintura di fuoco”, un arco di vulcani e linee di faglia nel bacino del Pacifico.
Vota questo articolo
(0 Voti)
Un’epidemia di morbillo è scoppiata al confine tra Brasile e Venezuela ed ha colpito una tribù amazzonica degli Yanomami isolati. Se non verranno adottate misure d’urgenza, questa epidemia potrebbe causare la distruzione della popolazione. La regione, invasa da migliaia di cercatori d’oro, potrebbe essere il bacino da dove si è diffuso il morbo. Nonostante le denunce e le proteste, i cercatori non sono stati allontanati. Sul fronte brasiliano almeno 23 indigeni si sono recati in ospedale ma la maggior parte degli ammalati sono lontani dall’assistenza medica.
Vota questo articolo
(0 Voti)

Scandalo molestie. Niente Nobel 2018

Venerdì, 04 Maggio 2018 11:39 Scritto da
L’Accademia svedese ha deciso che quest’anno il Nobel per la letteratura non verrà assegnato a causa dello scandalo molestie sessuali che ha investito il marito di una dei membri dell'Accademia, Katarina Frostenson. Il prestigioso riconoscimento verrà dato il prossimo anno. È la prima volta dalla Seconda Guerra Mondiale che il premio non viee assegnato. «Si è "arrivati" alla decisione alla luce della "diminuita" reputazione dell'Accademia e della "ridotta" fiducia del pubblico nell'istituzione» si legge in un comunicato dell'Accademia. Lo scorso 19 aprile un altro membro dell'Accademia aveva annunciato le sue dimissioni, portando a sei il numero totale di membri che hanno lasciato l'istituzione nelle scorse settimane. Una serie di addii che arrivano sull'onda di uno scandalo incentrato sulle accuse di abusi sessuali.
Vota questo articolo
(0 Voti)

Protesta indigena in Brasile

Mercoledì, 25 Aprile 2018 11:25 Scritto da
Continua la protesta nella capitale del Brasile da parte di migliaia di indigeni per contrastare i progetti ideati per distruggere le loro terre e le loro vite. A simboleggiare il sangue versato, gli indiani hanno dipinto di rosso le strade ed hanno marciato compatti per la città, manifestando davanti agli uffici del Governo ed hanno chiesto a gran voce che i loro diritti vengano rispettati. «Denunciamo il genocidio del nostro popolo… - ha detto Sonia Guajajara, leader indigena e candidata alla vice-presidenza nelle prossime elezioni in Brasile - È dai tempi della dittatura che non soffrivamo così. Abbiamo dipinto di rosso le strade a simboleggiare quanto sangue è stato versato nella lotta per la protezione delle terre indigene. La lotta continua!” Le proteste – che hanno segnato l’ “Aprile indigeno” brasiliano – seguono il “Giorno Nazionale dell’Indio” che si è celebrato il 19 aprile; durante questa ricorrenza il Presidente del paese annuncia spesso progressi nella protezione delle terre ancestrali dei popoli indigeni. Quest’anno è arrivata la notizia che il capo del Dipartimento agli Affari Indigeni FUNAI sarà sostituito, perché non ha soddisfatto le richieste degli allevatori e dei politici anti-indigeni.
Vota questo articolo
(0 Voti)

I 60 anni di Christie’s celebrati con una mostra

Mercoledì, 04 Aprile 2018 11:16 Scritto da
La celebre casa d’aste Christie’s festeggia i 60 anni dal suo arrivo in Italia e insieme ad esso la nuova sede in via dei Condotti a Roma, lasciando la storica dimora in Piazza di Spagna che la ospitò al suo arrivo. La ricorrenza viene celebrata con una mostra di meraviglie del Novecento italiano e il pezzo più rappresentativo dell’arte contempo rea è senza dubbio l’ Achrome di Piero Manzoni del 1976. Un’opera “auto creata, autoriflessiva e senza colore” con onde candide di caolino che increspano la tela trasmettendo inquietudine. Tra i pezzi più importanti occorre menzionare: il Concetto spaziale di Mario Fontana, che l'artista donò direttamente all'attuale proprietario, un Boccioni figurativo con il ritratto e un’enigmatica Natura morta con tubino del geniale Scipione. In tutto 57 lotti, tra tele, sculture, gioielli, persino borse, tutti provenienti da collezione private e in parte anche mai visti. Un tour che partito da Roma, si sposterà a Torino e infine a Milano (dal 6 al 10 aprile a Palazzo Clerici) fino alla consueta asta di primavera che si batterà l'11 aprile nel capoluogo lombardo. «Con i nostri appuntamenti annuali, anche quello che ogni autunno si tiene a Londra, Christie's sta facendo conoscere e apprezzare al mercato anche autori che per tanti anni sono stati meno conosciuti all'estero» spiega Cristiano de Lorenzo, Managing director di Christie's Italia.