Vota questo articolo
(1 Vota)

 È stato Un Sabato differente e divertente per i ragazzi della Residenza Lars di Episcopio che hanno preso parte all'iniziativa "A tutta Birra". Attività che li ha visti impegnati a spillare birra e servire ai tavoli affollati del Royal London Pub. La disabilità vissuta con gli occhi di questi giovani ragazzi sembra essere un tratto marginale d i sorrisi dispensati sono la conferma che l’inclusione sociale può essere un valore aggiuntivo per rendere sempre più partecipi nella vita comune i portatori di handicap. A catalizzate l’interesse degli stupiti clienti è stata l’accoglienza della simpaticissima e piccola Antonella accompagnata dall’enorme ed erculeo Nando , proprietario del locale. Al bancone a spillare le birre non troviamo, come al solito Teresa ma Mario, che con precisione e meticolosità stappa bottiglie e sistema i bicchieri. Proprio quando spilla la birra il buon Mario mette in mostra il meglio di se; tra i tavoli invece, Raffaele non si ferma mai e come un equilibrista si fa spazio tra la folla con i vassoi colmi. Questa è stata solo la prima delle serate "A tutta Birra" che si ripeterà il mese prossimo. Oltre alle attività di abilità domestica e gestione del denaro che hanno visto concretizzarto il lavoro svolto con questa iniziativa è opportuno ricordare che alla Residenza Lars si svolgono attività ricreative, ippoterapia, teatro e tanto altro.

Vota questo articolo
(0 Voti)

Giungano, presentato il progetto Erasmus e Sport

Martedì, 16 Gennaio 2018 10:18 Scritto da
Questa mattina, presso l’aula consiliare del Comune di Giungano, si è tenuta la presentazione del progetto Erasmus + Sport “Sport is your health, sport is your life”, coordinato dall’Avis Comunale di Giungano, in partenariato con l’associazione “The Change is in you” di Tryavna- Bulgaria e con “Association of Paraplegics, Tetraplegics and Phisical Disabled of Kavala”, proveniente da Kavala- Grecia. Il progetto persegue gli obiettivi della politica europea in materia di sport e salute e mira a promuovere e a sviluppare l'educazione e le competenze trasversali, attraverso lo sport, come parte integrante delle competenze chiave della cittadinanza europea, sottolineando l'importanza dell'apprendimento dei programmi per la prevenzione delle malattie e per la promozione della salute. Il progetto persegue anche gli obiettivi della Carta olimpica; il presidente Ennio Francia, infatti, ha sottolineato l’importanza di iniziative simili e dello sport in genere, come mezzi per eliminare qualsiasi discriminazione di nazionalità, di razza, di religione, di orientamento politico. Nel corso della conferenza, sapientemente moderata dalla prof. Ester Santomauro, le europrogettiste, l’Avv. Lucia Alfieri e l’Avv. Serena Vaina, nel sottolineare l’importanza dell’attuazione dei programmi europei e la rilevanza di progetti simili per piccole realtà come quella di Giungano, hanno invitato i giovani di età compresa tra i 16 e i 30 anni e i volontari nell’ambito della gioventù, a candidarsi al concorso per la selezione dei partecipanti alle attività sportive e ai numerosi laboratori che saranno realizzati nell’ambito del progetto. Nel mese di ottobre 2018, l’Avis Comunale di Giungano, rappresentata dallo staff e da 2 volontari selezionati, farà visita all’organizzazione greca a Kavala; nel marzo 2019, invece, il presidente e i volontari si recheranno in Bulgaria, per conoscere metodi e pratiche promossi dalle associazioni partner. All’incontro, hanno partecipato anche il Sindaco f.f. Cav. Giuseppe Orlotti, il Vice Presidente della Provincia di Salerno, Avv. Luca Cerretani, il Sindaco di Torchiara, Avv. Massimo Farro, nonché i Presidenti delle associazioni partners, George Konsoulas e Stanimir Chukov, che, nel ringraziare il presidente dell’Avis Comunale di Giungano, per la grande opportunità loro offerta, hanno auspicato di poter intraprendere un rapporto di collaborazione anche futura, nell’attuazione di altri progetti e nella promozione di altri programmi europei.
Vota questo articolo
(0 Voti)

Giungano, domani al via l'erasmus plus sport

Venerdì, 12 Gennaio 2018 14:59 Scritto da
Sabato 13 gennaio 2018 alle ore 10,30 verrà presentato nell’aula Consiliare del Comune di Giungano il progetto Erasmus+ Sport : “ SPORT IS YOUR HEALTH, SPORT IS YOUR LIFE” Promotrice di questo progetto internazionale è l’AVIS Comunale di Giungano, associazione polo, presieduta da Ennio FRANCIA, che avrà tra l’altro anche il compito di coordinare e diffondere sia a livello nazionale che internazionale le varie attività . L’Avis di Giungano è stata l’unica associazione del genere in Italia ad aver avuto approvato un progetto ERASMUS PLUS SPORT. Per aggiornare in tempo reale riguardo alle iniziative intraprese si utilizzeranno anche i maggiori social ed è stato creato un sito europeo dedicato – www.avisgiunganoeurope.eu Le associazioni partner che affiancano l’AVIS di Giungano in questo progetto sono • L’Associazione bulgara “ The Change is you” Questa associazione vuole favorire l’integrazione e prevenire fenomeni come la criminalità giovanile, la dipendenza da droghe, la prostituzione o il razzismo, e • l’Associazione greca “Association of Paraplegics, Tetraplegics and Phisically Disabled of Kavala” che si prefigge impiego, educazione e riabilitazione delle persone disabili, per dare un senso e migliorare la loro quotidianità. Tale progetto promuove lo sviluppo delle competenze cognitive, metodologiche, sociali e relazionali attraverso lo sport, proponendo, quindi, lo sport come nuovo strumento per educare e formare la persona. L’AVIS di Giungano, con il Presidente Ennio FRANCIA è impegnata da sempre nel sociale, vuole favorire proprio la diffusione di concetti fondamentali che aiutino a garantire il benessere e la salute di chi dona; e, tra le altre cose, vuole promuovere lo sport, quale strumento formidabile per la prevenzione delle malattie cardiovascolari, i tumori, l’obesità e tutte quelle malattie che non permetterebbero ad un donatore di poter essere definito sano. Il progetto persegue gli obiettivi delle politiche europee in materia di sport e gli obiettivi inseriti nella Carta Olimpica, sottolineando come lo sport sia un diritto di tutti, come ogni discriminazione rispetto la nazionalità, la razza, la religione, l’orientamento politico o qualsiasi altra forma di esclusione sia incompatibile con una pratica sportiva responsabile. Lo scopo è quello dell’aggregazione sportiva, intesa a pieno titolo anche come strumento di prevenzione del disagio giovanile e di una migliore qualità della vita. Vi saranno laboratori, conferenze, seminari e tantissime attività sportive che verranno svolte nei singoli paesi partner ( Italia, Bulgaria e Grecia) oltre a vari incontri internazionali in presenza per lo staff responsabile di progetto. L’Italia, la Bulgaria e la Grecia sono tra i paesi in cui si pratica meno attività fisica ed è attribuita scarsa importanza al valore dello sport quale mezzo per la prevenzione delle malattie e strumento di coesione sociale. Lo sport è uno straordinario garante di salute ed è un veicolo per la socializzazione, per favorire l’inclusione sociale, per accorciare le distanze tra le persone provenienti da ambiti lontani (geografici, culturali, religiosi). E’ per tale motivo che, col presente progetto, si intende promuovere l’educazione allo sport quale mezzo per favorire l’integrazione attraverso lo sport: l’integrazione è l’obiettivo; lo sport è il mezzo.
Vota questo articolo
(3 Voti)

Terzigno, il taxi sociale è realtà

Sabato, 24 Giugno 2017 17:09 Scritto da

Si è svolta questa mattina in piazza Troiano Caracciolo del Sole, la consegna dell’autovettura da parte del gruppo PMG (Progetto di Mobilità Garantita) all’amministrazione comunale targata Ranieri. Il progetto gratuito per l’ente comunale entra nel campo delle attività di politica sociale finalizzate al miglioramento del benessere dei soggetti della terza età e delle persone portatrici di handicap. Da oggi è attivo il servizio di “ Taxi Sociale” totalmente gratuito per i cittadini ed è inteso come importante risposta alle esigenze di mobilità delle fasce più deboli. Parole di elogio per questo nuovo servizio sono state espresse anche dal parroco Don Antonio Fasulo all’atto della benedizione dell’autovettura. Il primo cittadino Francesco Ranieri, ha ringraziato chi ha creduto fortemente nel progetto, ha citato la responsabile dei servizi sociali del Comune, Luisa Parisi, l’assessore di riferimento, Giuseppe Caputo, il consigliere Serafino Ambrosio e infine ha ringraziato di cuore le aziende operanti sul territorio che hanno creduto in questo progetto.“ Un’altra vittoria per Terzigno, un’altra sfida vinta con la mia squadra, noi crediamo fortemente in questo paese e alle sue innumerevoli potenzialità che ha, adesso ci aspettano altre sfide termina Ranieri, come la costruzione del liceo scientifico e del parco archeologico”. L’assessore Caputo crede fortemente nella sinergia fra pubblico e privato per raggiungere importanti traguardi. Luigi Ammirati, uno degli imprenditori che ha creduto al progetto ha così dichiarato: “ siamo contenti di aver contribuito alla realizzazione di un importante opera per il nostro territorio, un investimento fatto per aiutare soprattutto le fasce più deboli”. Terzigno è il primo comune della Campania ad aderire a questo progetto, si attende adesso l’emanazione del regolamento per chi può usufruire di tale servizio.

Vota questo articolo
(1 Vota)

Terzigno da sabato circolerà il taxi sociale

Giovedì, 22 Giugno 2017 14:39 Scritto da

Il Comune di Terzigno ha aderito al Progetto di Mobilità Garantita per la concessione in comodato d’uso gratuito di un mezzo a disposizione dei Servizi Sociali del Comune. L’automezzo, una nuova Fiat Punto di colore bianco, sarà utilizzato nell’ambito delle attività svolte dei Servizi Sociali dell’Ente per le persone svantaggiate, per servizi di accompagnamento a sostegno dell’autonomia individuale, oltre che per il trasporto di personale che svolge attività professionale e/o sanitarie alla popolazione interessata di Terzigno. La realizzazione del Progetto Mobilità è gratuita per l’Ente, che dovrà solo sostenere i costi per il carburante, e totalmente gratuito per gli utenti. Ciò reso possibile grazie all’impegno della responsabile dei Servizi Sociali dell’Ente, Luisa Parisi e con la sponsorizzazione di circa dieci aziende del territorio, che, con il loro contributo, lo hanno reso una realtà concreta a disposizione delle persone in difficoltà. Il servizio organizzato dalla società PMG viene finanziato, quindi, dai fondi raccolti con la locazione, da parte di imprese locali, di spazi pubblicitari sulla carrozzeria della nuova auto. Sabato 24 Giugno 2017, alle ore 10 in Piazza Troiano Caracciolo del Sole a Terzigno, avrà luogo la cerimonia di consegna del veicolo. Alla presenza del sindaco, Francesco Ranieri e degli amministratori locali, dei rappresentanti della PMG, degli imprenditori che hanno aderito e del parroco Don Antonio Fasulo, vi sarà la cerimonia con la benedizione dell’auto e la consegna ufficiale del mezzo al Comune di Terzigno. “Un progetto che ci permette di garantire un servizio utile a chi è svantaggiato” commenta il consigliere Serafino Ambrosio, a cui si aggiungono le parole dell’assessore alle Politiche Sociali e Sanitarie, Giuseppe Caputo: “Grazie alla collaborazione tra Amministrazione ed aziende del territorio abbiamo un esempio concreto ed efficace di come ci si può coordinare, in maniera costruttiva, tra pubblico e privato. Doveroso ringraziare le aziende che hanno dato e che daranno il proprio sostegno a quest’iniziativa, poiché al ritorno di immagine si affianca un obiettivo di utilità sociale”. Il sindaco Ranieri condivide queste parole e aggiunge: “In un momento economico così particolare – ha concluso il Primo Cittadino – sono particolarmente soddisfatto e grato a chi ha lavorato a questo progetto, perché così si aggiunge un importante servizio gratuito per Comune e Cittadini”.