Vota questo articolo
(1 Vota)

Andrà in scena domenica 23 aprile alle ore 20 all'auditorium di Saviano " Panta Rei - Pierino e il lupo" uno spettacolo "per tutte le età". La regia è curata da Mariograzio Balzano, attore e regista Vesuviano di comprovata esperienza e bravura , noto al pubblico televisivo anche per le sue magistrali interpretazioni di brani e poesie per la trasmissione "Terra Mia". Lo spettacolo vedrà esibirsi, oltre agli attori della compagnia "la Monade" diretta dallo stesso Balzano, anche il corpo di ballo della Musical Art di Benevento. Le coreografie dello spettacolo sono state curate dalla maestra Simona Morelli con l'assistenza di Gaetano Ciampa. Danza, musica e recitazione fuse in un'unica miscellanea di arti che danno un profilo unico a questo spettacolo che si propone come una vera novità già nella sua concezione. Ciò che rende Pierino e il lupo uno straordinario strumento educativo non è tanto la morale, vecchia come le favole di Esopo, ma il messaggio artistico; ogni personaggio è incarnato musicalmente da uno strumento o da un piccolo impasto di strumenti (gli archi per Pierino, il flauto per l’Uccellino, l’oboe per l’Anatra, il Clarinetto per il gatto, il fagotto per il Nonno, i tre corni per il Lupo, timpani e grancassa per i Cacciatori); soluzione ideale per educare i ragazzi e al riconoscimento dei colori che compongono la tavolozza orchestrale. Ecco il vero segreto di Pierino e il lupo: insegnare il potere allusivo della musica, creando corrispondenze perfette tra suoni e immagini. Prokofiev pensava a qualcosa di molto più ambizioso, impossibile da imprigionare tra le sbarre della storia: l’idea che la musica sia sempre in contatto con il mondo dei significati e che poche note, a volte, siano molto più espressive di mille parole….e se non ci sarà un’orchestra vera, noi la immagineremo attraverso i suoni e la danza. 

Appuntamento, quindi da non perdere è per domenica sera alle 20 all'auditorium di Saviano. 

Vota questo articolo
(2 Voti)

Venerdì 31 Marzo 2017, alle ore 20, al Politeama Multisala di Torre Annunziata torna il musical inedito "Nudo di Sogni" dell'associazione culturale Ecleptica. Standing ovation e tutto esaurito per le spettacolo che si è tenuto in due date a Gennaio e concorre ora nella rassegna teatrale "Premio Città di Torre Annunziata". "Nudo di Sogni" è un'esperienza di cineteatro innovativa che racconta con musiche edite e inedite la storia di amore di Daniel e Federico, tormentata dalle imposizioni volute dalla società, toccando temi di attualità come l'omofobia e la violenza sulle donne. Lo spettacolo è scritto da Francesco Servino e Dario Matrone, quest'ultimo anche regista e direttore artistico di Ecleptica, e si avvale della preziosa collaborazione cinematografica del regista Jean-Luc Servino e di Federica Solimeno, Thomas Monaco ed Enrico Fioretti per le coreografie. E' possibile acquistare i biglietti di Nudo di Sogni direttamente al botteghino del Teatro Politeama di Torre Annunziata o contattando in privato la pagina facebook di Ecleptica Musical. Per annunciare il ritorno in sala di Nudo di Sogni è stato diffuso sui social un trailer prossimo alle 10mila visualizzazioni.

Vota questo articolo
(1 Vota)

Si è conclusa la XV edizione della "Sagra della zeppola" della città di San Giuseppe Vesuviano in una piazza Elena d'Aosta gremita di giovani per i concerti di “Nico e i Suoi Desideri” e Pasqualino Maione, del programma Amici di Maria De Filippi. La stessa grande affluenza di pubblico si è registrata durante gli spettacoli della serata precedente, quando a salire sul palco allestito nei pressi degli stand di degustazione sono stati Edson D'Alessandro, vincitore dell'edizione 2016 di “Tu sì Que Vales”, Alessia Langella, la giovane cantante che ha appassionato con la sua voce il pubblico di “The Voice Of Italy”, il rapper DevilA, la talentuosa Nicoletta Ambrosio e la Jo Salo Band. Nei due giorni dell'evento, che ha contato migliaia di visitatori, le sedici pasticcerie aderenti hanno riproposto la gustosa tradizione culinaria del tipico dolce locale, esponendo i prodotti artigianali, frutto di una attenta ed esperta preparazione, perfezionatasi negli anni. Decine di migliaia sono i dolci venduti a prezzo simbolico ai cittadini sangiuseppesi ed ai tanti accorsi anche da lontano. Una gioia anche per i più piccoli che, con le loro famiglie, hanno approfittato dell'animazione che li ha intrattenuti nel vicino parco giochi con spettacoli di magia, palloncini colorati e gonfiabili. “Siamo felici di aver potuto offrire questa importante opportunità alla nostra città – esprimono soddisfazione all'unisono Tommaso Andreoli ed Enrico Ghirelli, rispettivamente assessore allo spettacolo ed al commercio – La XV edizione della Sagra ha dato seguito alla tradizione della nostra città, promuovendo efficacemente l'abilità dei maestri pasticcieri ed offrendo un'occasione di svago e di divertimento al pubblico di ogni età presente”.

Vota questo articolo
(1 Vota)

Inizierà domani a San Giuseppe la kermesse dedicata alla zeppola, dolce tipico della tradizionale pasticceria napoletana. Si narra che la prima ricetta scritta fu rinvenuta nel 1837 nel trattato di cucina napoletana di Ippolito Cavalcanti. Questa delizia può essere preparata sia fritta che al forno e domani saranno vendute a prezzi ridotti, ottanta centesimi cadauna. L’evento organizzato dal comune di San Giuseppe Vesuviano si terrà in piazza Elena D’Aosta nelle giornate di venerdì e sabato. All’apertura degli stand allieterà la serata Edson D’Alessandro vincitore dell’edizione 2016 de “ Tu si que vales” e Alessia Langella, cantante sangiuseppese che nel team della Carrà ha appassionato tantissimo gli spettatori del programma “ The Voice of Italy”. Sabato invece ci sarà il concerto di “ Nico e i suoi Desideri” e l’esibizione dell’artista Pasqualino Maione, cresciuto artisticamente nel programma televisivo di “Amici” della De Filippi e classificatosi terzo nell’edizione del 2008. Per gli appassionati di calorie è d’obbligo menzionare che la zeppola di circa 100 grammi apporta 395 calorie.

Vota questo articolo
(1 Vota)

La Cooperativa 'Solidalis' di Volla, da sempre impegnata nel sociale, ha voluto regalare ai giovani del centro, un Carnevale diverso ma che mantenesse al suo interno, il senso del 'travestimento' tipico di questa festività. I ragazzi del centro si sono cimentati in una lezione sia sul senso della festività che sulla Commedia dell'arte, presieduta da Peppe Accardo. Un momento davvero speciale, carico di entusiasmo per la possibilità di sperimentarsi nella recitazione attraverso le 'maschere della commedia' dall'interpretazione del classico Pulcinella fino alla commedia con il 'Capitano' o gli 'Italici Zinni'. La risposta dei ragazzi a questa nuova attivitá è stata positiva. Hanno coinvolto tutto lo staff che opera nella struttura, dal direttore Gennaro Parlati, visibilmente divertito dalle ottime performance dei giovani protagonisti. Inoltre, si è svolta anche una lezione teorica proprio sulle maschere e il senso di questa 'tradizione' che accomuna tutte le Regioni d'Italia. Ma a sorprendere, ancora una volta, è l'entusiasmo dei ragazzi che, a fine lezione, hanno proposto di creare uno spettacolo proprio di commedia dell'arte per dare spazio alla loro fantasia. Ma la Cooperativa 'Solidalis' si prepara ad un nuovo importante appuntamento: a breve si svolgerà la produzione del miele che poi verrà commercializzato. Il ricavato resterà ai giovani del centro. Questo per provare a rendere i ragazzi autonomi e indipendenti. Il lavoro che svolgono questo tipo di Cooperative sul territorio è necessario e ha la finalitá nobile di promuovere l’inserimento lavorativo.