Alla Nunziatella il ricordo del “Milite Ignoto” e di Roberto Valente In evidenza

Scritto da  Giacomo Acunzo Pubblicato in Militaria Letto 488 volte

Giornata dedicata al ricordo dei caduti ed ai valori etici del mondo militare quella organizzata ieri dall’Unione nazionale Sottufficiali italiani nell’incantevole cornice della scuola militare Nunziatella di Napoli. Il prestigioso istituto di formazione, tra i più antichi d’Europa, ha aperto le porte per accogliere tra le sacre mura ( che videro qui forgiarsi personalità del calibro di Enrico Cosenz, Carlo Pisacane e Guglielmo Pepe) i Sottufficiali di tutte le Forze Armate uniti per commemorare chi sacrificò il bene prezioso della vita per la Patria. A fare gli onori di casa il Comandante della Nunziatella, Colonnello Amedeo Gerardo Cristofaro che ha accolto le rappresentanze dell’Esercito, della Marina Militare, dell’Aeronautica, della Guardia di Finanza, della Polizia di Stato e dei Vigili del fuoco. Alla presenza della massima autorità: Generale di Divisione Polli, si è dato inizio alla cerimonia di deposizione di una corona al “masso del Grappa” simbolo del sacrificio, sul quale sono incisi, a perenne memoria, i nomi degli allievi che si immolarono per l’Italia. Ad omaggiare i caduti il presidente dell’unione Nazionale dei Sottufficiali Roberto Congedi. Lo squillo del trombettiere chiama tutti agli attenti, l’emozione si percepisce forte mentre viene deposta la corona di alloro sul “masso del Grappa” sul quale sono incisi a perenne memoria i nomi degli ex allievi che si immolarono per la Patria. La giornata è poi proseguita nell’aula magna della Nunziatella dove, dopo il saluto istituzionale del Col. Cristoforo, è intervenuto il presidente dell’Unsi Roberto Congedi il quale ha presentato le tante attività svolte dall’associazione tese a sensibilizzare le istituzioni sul patrimonio di valori che i militari custodiscono ed esprimono. Gli ha fatto da eco il vicepresidente Vito Impagliazzo che ha presentato il progetto “Milite Ignoto 2021” con il quale UNSI vuole continuare ad operare in ambito nazionale affinché la figura e ciò che rappresenta storicamente il milite ignoto sia costantemente rinverdita ed adeguatamente valorizzata tra le giovani generazioni. Momento di grande partecipazione emotiva quando è stata conferita una targa d’argento alla memoria del Sergente Maggiore Capo Roberto Valente. A ritirare il riconoscimento il piccolo Simone Valente e la mamma Stefania Giannattasio accompagnati dal Col. Scapece e dal Col. Mendolisio. Successivamente sono stati conferiti attestati ai Sottufficiali delle forze armate che si sono contraddistinti in servizio: Lgt. Ferrillo (Nunziatella), Lgt. Iovino e Lgt. Nitti (187 rgt. Folgore), Lgt. Toscano e Serg.Magg.Ca. Zebedeo (8’ rgt. Bersaglieri), Dott. Vito Gallotti (Nunziatella). Una giornata densa di significati e valori che ha visto, in chiusura la testimonianza di un genitore di un giovane poliziotto caduto nell’assolvimento del dovere che ha voluto ringraziare l’UNSI e la Nunziatella per aver organizzato questo importante momento di ricordo. I ringraziamenti finali del presidente Roberto Congedi al dott. Gennaro Galantuomo, responsabile della comunicazione dell’Unsi per aver dato un contributo determinante per la perfetta riuscita della manifestazione.