Poggiomarino, premiati gli studenti del "Da Vinci"

Scritto da  Pasquale Stanziano Pubblicato in Cultura Letto 298 volte

Lo scorso 6 luglio le studentesse e gli studenti della squadra Nanoflakes Flying Hunters dell’ITCG-LS Leonardo da Vinci di Poggiomarino, in collegamento Zoom con il Politecnico di Torino dall'aula innovativa dell’istituto, hanno partecipato alla finale del progetto concorso ZR-SAT. Il concorso ha avuto inizio nell’anno scolastico 2019-2020 come competizione internazionale, e, a causa della situazione pandemica venutasi a creare, è continuato nell’anno scolastico 2020-2021, diventando solo nazionale e con modalità leggermente diverse, che inevitabilmente hanno anche parzialmente modificato l’iniziale progetto. La preparazione del prototipo e della presentazione sono stati impegnativi ed il nostro esperimento di CubeSAT 2D Nanomaterials- live cells interaction in microgravity è stato particolarmente apprezzato dalla Giuria che ha premiato l’impegno, la dedizione e l'originalità con un bellissimo secondo posto nella categoria II ovvero la categoria delle squadre che hanno presentato sia il First che il Second Elevator Pitch. Siamo stati coordinati nel progetto dalle docenti Maria Rosaria Del Sorbo e Anna La Montagna. Ringraziamo la Dirigente Scolastica Olimpia Maria Tiziana Savarese che sempre incoraggia e sostiene le iniziative che coinvolgono attivamente noi studentesse e studenti. E un grazie speciale al ricercatore del dipartimento di Fisica dell’Università Federico II Manjot Singh, per la preziosa e fattiva collaborazione. I link per poter vedere i lavori presentati sia nella data della finale con commento contemporaneo degli studenti Giuseppe Martino, Valentina Malagnino, Carolina Urraro che il video inoltrato agli organizzatori sono rispettivamente: https://youtu.be/0pjuFV7LHtM e https://youtu.be/CB66zF0J3Cs.