Finisce in parità il derby tra i runners della Terzigno Corre

Scritto da  Redazione Pubblicato in Sports Letto 204 volte

Top Runners: Marchigione, Mughetto, Ranieri, Makadmi, Barra, Giudice

Tartarughe: Pagano, Franzese, Buzzo, Madani, Youness, Galantuomo

Reti: Galantuomo 3', 20', 47' Ranieri 28',Barra 40', Makadmi 43'

San Giuseppe Vesuviano. Dalla pista al sintetico il passo è breve, l'importante è correre e stare insieme. Così questa mattina un gruppo di runners della Terzigno Corre ha deciso di rincorrere il pallone piuttosto che il cronometro. Risultato? Manco a dirlo quello di altri tempi, un 3-3 maturato al termine di un match tiratissimo per oltre 90 min. Di solito, in 1h e 30 min i podisti, quelli bravi, coprono le distanze delle mezze maratone, 21 km, oggi invece, anche i più bravi hanno dovuto confrontarsi con la realtà del calcio e così al dispetto del cronometro, la leggenda del Davide che sconfigge il gigante Golia è stata ampiamente rispettata. Il match promosso dalla dirigenza della Terzigno Corre si è disputato sul sintetico del campo coperto di calcio a 5 del centro Athena a San Giuseppe Vesuviano. Due team a confrontarsi, i top runners contro le tartarughe giusto per "ricollegarsi" al cronometro. La gara inizia subito con un tiro di Youness dalla distanza che Marchigione devia in angolo. Al 5 min la Tartarughe passano in vantaggio con il matador Galantuomo che con un tocco di destro sottomisura trafigge Marchigione. I top runners traballano in più occasioni con Marchigione in versione saracinesca che salva i suoi in 2 occasioni su Madani e Youness. Al 20' le Tartarughe raddoppiano, ancora una volta con Galantuomo che dal limite dell'area lascia partire un potente sinistro al volo sul quale Marchigione può solo ammirare. Acquisito il doppio vantaggio le Tartarughe si rintanano a difesa della porta di Giandomenico Pagano. Il portiere si esalta ed in 2 occasioni su Ranieri e Giudice si oppone di par suo salvando il risultato. Nulla può sul tocco sottomisura di Ranieri che accorcia le distanze. Pochi minuti dopo i top runners agguantano il pareggio con Barra lesto a raccogliere un rocambolesco tiro di Ranieri che prima si infrange sul palo, poi sulla schiena di Pagano ed infine rimbalza in campo, Barra è il più lesto di tutti e pareggia. A pochi minuti dal 45` Makadmi sigla il gol del 3-2 con un fendente dalla distanza sul quale Pagano può fare davvero poco. Le Tartarughe non si abbattono e dopo il break tornano in campo decisi a vendere cara la pelle, nemmeno 2 min e Galantuomo (autore di una tripletta) risolve in mischia tra i batti e ribatti con Mughetto e Barra. 3-3 e palla al centro. Il risultato non cambia nonostante i tentativi di Buzzo dalla distanza e di Youness che centra la traversa. Si va ai calci di rigore per decretare il vincitore, le tartarughe schierano in porta Galantuomo al posto di Pagano. Scelta che risulterà vincente: l'estremo difensore para 4 rigori sui 5 calciati dai top runners e consegna alle tartarughe la prima vittoria del derby tra Runners. Appuntamento a dicembre per la rivincita.

Ultima modifica il Domenica, 26 Novembre 2023 15:48