Protesta indigena in Brasile

Mercoledì, 25 Aprile 2018 11:25 Scritto da  Pubblicato in Mondo Letto 58 volte
Continua la protesta nella capitale del Brasile da parte di migliaia di indigeni per contrastare i progetti ideati per distruggere le loro terre e le loro vite. A simboleggiare il sangue versato, gli indiani hanno dipinto di rosso le strade ed hanno marciato compatti per la città, manifestando davanti agli uffici del Governo ed hanno chiesto a gran voce che i loro diritti vengano rispettati. «Denunciamo il genocidio del nostro popolo… - ha detto Sonia Guajajara, leader indigena e candidata alla vice-presidenza nelle prossime elezioni in Brasile - È dai tempi della dittatura che non soffrivamo così. Abbiamo dipinto di rosso le strade a simboleggiare quanto sangue è stato versato nella lotta per la protezione delle terre indigene. La lotta continua!” Le proteste – che hanno segnato l’ “Aprile indigeno” brasiliano – seguono il “Giorno Nazionale dell’Indio” che si è celebrato il 19 aprile; durante questa ricorrenza il Presidente del paese annuncia spesso progressi nella protezione delle terre ancestrali dei popoli indigeni. Quest’anno è arrivata la notizia che il capo del Dipartimento agli Affari Indigeni FUNAI sarà sostituito, perché non ha soddisfatto le richieste degli allevatori e dei politici anti-indigeni.