Dall'Italia al Libano un ponte di solidarietà targato Esercito Italiano

Scritto da  Pubblicato in Mondo Letto 1007 volte

Passione, entusiasmo ed energia: queste ,le caratteristiche di un piccolo gruppo di giovani volontari campani. L’Associazione Ampio Raggio ,costituita nel gennaio 2015, agisce sul territorio locale e all’estero ,per alleviare le sofferenze e sopperire ai bisogni primari delle popolazioni bisognose. Sempre in prima linea tra le Organizzazioni di Volontariato locali,realizza progetti umanitari, ed è proprio grazie ad uno di essi, ”Ponte della solidarietà Italia-Libano, ed alla presenza e lavoro concreto del Presidente Dott. Antonio Pio AUTORINO, (militare effettivo al Reggimento Logistico della Brigata Taurinense, promotore di numerosi progetti in ambito umanitario nazionale ed internazionale)che l’Associazione è riuscita ad arrivare nelle terre sopraffatte dagli  stenti e dalla povertà della guerra portando un contributo concreto e tangibile. Ed è cosi’ che nei giorni scorsi è avvenuta la prima donazione del progetto, che ha ricevuto il patrocinio morale dalla Regione Campania, dal Comune di Scafati, dal CSV di Napoli, dall’Accademia Bonifaciana presieduta dal Cav. Dott. Sante DE ANGELIS ,dall’Associazione Nazionale Autieri d’Italia presieduta dal Ten. Gen. Vincenzo DE LUCA e dall’Associazione Nazionale Alpini presieduta da Sebastiano FAVERO,. Molte le collaborazioni ricevute,in sede di organizzazione e realizzazione: si ringrazia la Protezione Civile Gruppo “Lucano” presieduta dal Dott. Giuseppe PRIORE, l’Associazione Senza Frontiere Onlus presieduta dal Rag. Ubaldo FLORIO ed il Forum dei Giovani di Scafati presieduto dal Dott. Francesco VELARDO. Apprezzatissima l’attività che ha riguardato la donazione di numerosi capi d’abbigliamento e scarpe da donna al termine del meeting organizzato presso la struttura del Social DevelopmentCentre sito nella località di Bint Jubail alla presenza della Direttrice Mrs Nahda BAZZI e di numerose autorità Civili e Militari.  L’ idea è stata subito accolta con entusiasmo dal Comandante del Gruppo Supporto di Aderenza in Libano Col. Sergio CONTE e dal Comandante della Compagnia Comando e Supporto Logistico  Cap. Marco GRECO. Determinante l’impegno  della cellula CIMIC in Libano Comandata dal Ten. Col. Marcello NEBBIOLO e dal Magg. Vito SAMARELLI (un nucleo che coordina attività tra civili e militari all’estero). L’iniziativa attraverso un gesto semplice ma fortemente simbolico l’Associazione Ampio Raggio ha cosi’voluto valorizzare e promuovere la libertà e la dignità della donna soprattutto in queste terre, dove troppo spesso viene dimenticata.

 

Ultima modifica il Giovedì, 21 Aprile 2016 15:15