Podismo, si torna a correre con la "super 8km virtual race" In evidenza

Scritto da  Pubblicato in Sports Letto 377 volte

In tempi di coronavirus anche lo sport ha dovuto ammainare bandiera bianca ed accantonare sogni di gloria, trofei e medaglie. Resta viva, tuttavia, la passione per lo sport e per il podismo in particolare, quale elemento di congiunzione tra chi non vuole arrendersi all'incedere di norme e decreti per il distanziamento sociale e chi, invece, rispettoso a malincuore ha appeso le scarpette al chiodo dall'8 marzo in attesa di tempi migliori. E se per fatal destino proprio dal mondo del podismo arrivó il paziente zero affetto da Covid 19, ora proprio quel mondo vuole ripartire, in sordina, rispettoso delle norme, ma con una passione cresciuta oltremisura in questo periodo di limitazioni e ore sul divano. Qualcuno farà notare che già dagli inizi di maggio, chi voleva, avrebbe potuto cominciare a correre "in solitaria". Ma il sapore della competizione, quella autentica, genuina che accomuna tanti podisti della domenica mattina, quella del sudore, quella vera corsa contro il tempo con le asperità di un percorso cittadino, quella, davvero manca. Ed allora come fare ad organizzare una corsa in tempi di coronavirus? La risposta se l'è posta Patrizio Romano, 50enne atleta della Amatori Marathon Frattese (la juventus del podismo campano, società pluridecorata e si badi bene, con titoli autentici e sul campo), così l'arguto runner ha pensato bene di unire - grazie ad internet- tutti questi appassionati in una virtual race. Esatto, sfruttare le potenzialità della rete per organizzare una corsa che di virtuale ha solo il nome ma che, nella realtà, verrà corsa da tutti gli iscritti. Ogni atleta infatti, registrandosi gratuitamente sulla pagina Facebook "super 8 km virtual race 27/28 giugno " riceverà, via mail il pettorale di iscrizione (primo testimonial verso la normalità) e nel prossimo week end dovrà percorrere autonomamente la distanza di 8 km, registrando il tempo ed il percorso attraverso una delle tantissime applicazioni disponibili sui telefonini o i tanti amati cronografi molto in uno tra i podisti. "si correrà tutti insieme, distanti ma uniti - è questo il motto che Romano ha diffuso sul web - e per una giusta causa, evidenzia il runner napoletano. Abbiamo, infatti invitato anche il gruppo delle Pink runner coordinate dall'ambasciatrice Roberta Giammara, e grazie a questa iniziativa molte donne che hanno combattuto contro malattie, saranno in gara per testimoniare che lo sport è salute, benessere e riscatto. Sono molto felice che virtualmente correranno con noi anche nomi importanti del podismo nazionale come i campioni Giorgio Calcaterra e Valeria Straneo. Insomma - spiega Patrizio Romano - abbiamo realizzato un mix di energia, solidarietà e voglia di vivere ai tempi del coronavirus, e ringrazio sin d'ora i tanti atleti che correranno nelle varie piazze d'Italia ed oltralpe (ci sono iscritti anche in Inghilterra, Scozia, Germania, Svizzera e Usa) tutti idealmente uniti sotto un unico cielo: quello dello sport fatto di passione. Obiettivo raggiunto grazie anche al determinante sostegno dell'amatori Marathon Frattese nelle persone del presidente Del Prete Domenico, Auletta Pasquale (vice presidente); dell'inossidabile Argentieri Eliseo* (segretario) che a quasi 75 anni è sempre presente sulle strade ogni domenica a correre, Filippo De Lucia, capitano della squadra uno dei top runner del movimento podistico campano; Mormile Gaetano e Del Prete Alessandro. Un ringraziamento particolare a chi ha collaborato e condiviso questa esperienza organizzativa: Gianni Furiassi della ASD Assisi Runners. Appuntamento, dunque, per le strade del mondo nel prossimo week end e che vincano i migliori!

Ultima modifica il Venerdì, 26 Giugno 2020 08:39