Napoli, dalla disfatta di Sassuolo si salvano solo Reina e Hamsik In evidenza

Scritto da  Pubblicato in Sports Letto 1108 volte

Il Napoli cade a Sassuolo al termine di una gara sofferta in cui è prevalsa la sagacia del tecnico di casa. Gli azzurri apparsi stanchi ed ancora fuori condizione pagano lo scotto di una preparazione massacrante che poteva far presagire un avvio di torneo al chiaroscuro e così è stato. Dalla disfatta di Sassuolo si salvano solo due protagonisti. Il portiere Reina ed un ritrovato Hamsik. Queste le pagelle:

Reina: 7 Il migliore in campo, finalmente si rivede dopo un anno di assenza un portiere a difendere la porta azzurra. Due parate superlative per evitare il peggio.

Maggio : 5 Soffre, non arriva sul fondo. Sbaglia su entrambi i goal avversari, clamoroso sul secondo per un elementare gioco di posizioni. Molto male.

R. Albiol : 5,5 Parte bene, come del resto tutta la squadra partenopea, alla distanza si denota un calo fisico e una mancanza di concentrazione. Viene graziato da Doveri quando Sansone lo salta in area di rigore.

Chiriches 5,5 : Un passo indietro rispetto alle gare del pre-campionato. Defrel, lo mette in difficoltà soprattutto quando parte in velocità, lo sovrasta soltanto sulle palle alte.

Hysaj 5: Per esigenza tattica gioca a sinistra, ma si vede a occhio nudo che gioca fuori ruolo. Ha gamba, da rivedere, ma sulla sua fascia di competenza.

D. Lopez 5: La vera sorpresa di formazione presentata da Sarri. Non è una mezz’ala di un centrocampo a tre, si adatta. Generoso in fase difensiva, ma nulla più.

Valdifiori 5,5: Ci si aspetta di più da lui. Un errore di posizione ha permesso il pareggio degli emiliani, pochi palloni lanciati per far ripartire il gioco, non si procura occasioni per farsi notare.

Hamsik 6,5: Ritorna a giocare nella sua posizione naturale, quella stessa posizione che gli impone diversi rientri difensivi e alla lunga cala.

Insigne 4,5 : Non ha il passo e la posizione del centrocampista. Va sistematicamente a sinistra, non sta nel mezzo del gioco, in più di una circostanza si pesta i piedi con Mertens, ha enormemente deluso lo scugnizzo di Frattamaggiore, soprattutto poi non accetto quell’aria da bullo in campo.

El Kaddouri 6: gioca una ventina di minuti, ha senso della posizione, ma dà l’impressione di essere in ritardo di condizione.

Mertens 5,5 : Vince il duello con lo spagnolo Callejon e Gabbiadini, ma non convince nel ruolo di seconda punta. Gioca lontano dalla porta e non supporta la prima punta.

Callejon 5,5 : Due tiri in pochi minuti, si lancia nello spazio, dà profondità ma non è fortunato su un diagonale sul finire della gara.

Higuain 5,5 : In notevole ritardo di condizione, ma senza di lui la luce si spegne. Si muove tanto e per toccare palla retrocede a centrocampo.

Gabbiadini 5: Ha fatto ben poco, un tiro terminato alto e poco più.

 

Sarri 5: Ha sorpreso l’inserimento di David Lopez al posto di Allan, forse la sua idea era quella di non scoprire troppo il centrocampo dando più peso. La squadra ha ben giocato per una ventina di minuti poi inesorabilmente il ritmo si è abbassato e  la manovra è stata più lenta e confusionaria, il giro palla avveniva con troppa calma e Reina si è trovato a compiere due vere prodezze. E’ pur vero che la squadra va completata, ma la lettura della gara non è stata perfetta, soprattutto con le sostituzione che dovevano cambiare il volto alla squadra e ciò non è capitato. Ha bisogno di tempo, di fiducia e di lavoro. Un’altra piccola annotazione, bisognerebbe curare anche l’immagine, siamo il Napoli, un pantaloncino corto in panca a cospetto della giacca e cravatta di Di Francesco. Da rivedere.