Lo scorso week end è stato caratterizzato dalle avverse condizioni meteo che hanno creato non pochi problemi alla circolazione stradale. In Sicilia ed in Campania si sono verificate le situazioni più difficili da gestire. Vigili del fuoco e forze dell'ordine sono state tempestare di chiamate e richieste di soccorso. In Campania è dovuto intervenire anche l'Esercito. L'impiego degli uomini dell'Esercito è stato necessario per salvare la vita ad una coppia che era rimasta bloccata in auto in un sotto passo. L'intervento dei militari era stato richiesto a San Cipriano di Aversa, in provincia di Caserta, dai colleghi dell'Arma dei carabinieri in quanto, a causa delle forti piogge le strade erano completamente allagate. I soldati del 21' Reggimento Genio Guastatori di Caserta sono così prontamente intervenuti ed hanno evitato una vera e propria tragedia salvando le due persone a bordo dell'auto ormai invasa dall'acqua.

Scende dall'auto per cambiare la gomma e finisce travolto. È questo il tragico destino di Felice Cavezza giovane militare dell'Esercito Italiano in servizio a Roma e deceduto ieri a seguito delle ferite riportate nell'incidente in cui è rimasto coinvolto sull'asse mediano. Cavezza, originario di Cicciano era a bordo dell'auto quando si è accorto di aver forato ed ha prontamente parcheggiato per sostituire la gomma forata, non appena sceso dalla macchina il giovane è stato travolto da una Peugeot 107 guidata da una 25enne originaria di Somma Vesuviana. Sul posto dopo pochi minuti è giunta un'auto ambulanza del 118 che ha trasportato il militare nel vicino presidio ospedaliero di Acerra dove Cavezza è spirato. La giovane donna  anch'essa soccorsa perché sotto choc è stata sottoposta  all'alcol test risultato negativo.

Secondo appuntamento con la rassegna culturale 'Terzigno Città Cultura' organizzato dal nostro giornale. Domenica 11 ottobre alle ore 11 presso lo Sweet Club sarà ospitato il poeta Salvatore Violante che presenterà il libro "per un'isola felice" traduzione del testo originale scritto dal poeta francese Benoit Conor ' pour une ile a vénier'. All'evento culturale parteciperanno il prof. Marcello Carlino dell'università " La Sapienza" di Roma, il prof. Annibale Rainone dell'Università di Salerno mente la voce dell'attore Mariograzio Balzano interpreterà alcuni versi tratti dal libro. A moderare la serata la giornalista Antonella Bianco. Presenzierà il sindaco di Terzigno Francesco Ranieri.

Tanti personaggi dell'area vesuviana questa sera alle 21:30  in TV: da Sant'Anastasia a Terzigno passando per Ottaviano, gli ospiti della trasmissione 'Terra Mia'  (visibile sul canale 274 in Campania e 187 nel Lazio) racconteranno delle  vicende politiche, dei fatti e degli eventi dall'area vesuviana. La puntata di questa sera condotta come sempre dalla coppia Francesco Gravetti e Genny Galantuomo, nella prima parte vedrà come ospiti  due giovani politici vesuviani: Felice Picariello, consigliere comunale di Ottaviano e Alfonso Di Fraia, consigliere di Sant'Anastasia con i quali sarà trattata la partecipazione alla vita  politica dei giovani vesuviani. Nella seconda parte, invece,  Genny Galantuomo metterà a confronto la cultura e lo sport con un richiamo al detto latino 'mens sana in corpore sano' . Davanti alle telecamere dell'emittente regionale si esibiranno, infatti, i giovani poeti vincitori del concorso 'Vesuvio' (promosso dall'associazione 'i giovani della piazza') che interpreteranno le proprie poesie sotto l'occhio vigile di due nomi importanti della cultura vesuviana: Salvatore Violante (poeta) e Mariograzio Balzano (attore e regista). In rappresentanza del mondo degli sportivi il presidente della neonata associazione 'Terzigno Corre' Ernesto Ambrosio ed il vice presidente Luigi Ranieri atleta che ha partecipato a diverse gare in ambito internazionale. Una puntata ricca di contenuti in cui sarà trasmesso il video realizzato per le strade di Terzigno durante un allenamento di gruppo  dell'associazione podistica.    

Il Napoli umilia il Milan a San Siro con un perentorio 0-4 che non lascia spazio né alle repliche né ai dubbi sorti ad inizio stagione sulle qualità dell'organico azzurro. Napoli talmente forte ed a tratti spettacolare che l'arbitro Rizzoli al 45' del secondo tempo non concede nemmeno il canonico recupero per manifesta inferiorità. Gioiscono quindi i tifosi azzurri e ne hanno i motivi. A Terzigno, invece,  la gioia è doppia perché presso il punto Eurobet di piazza Troiano Caracciolo è stata giocata la bolletta con il risultato esatto 0-4! Una puntata che consente all'appassionato 'tifoso scommettitore' di portarsi a casa 171 euro. Una domenica a dir poco bestiale!

Con la presentazione del libro  'Ciro Vive' dedicato alla memoria del giovane tifoso azzurro scomparso dopo la finale di Coppa Italia a Roma ha preso il via la quarta edizione della rassegna culturale curata ed organizzata dalla redazione de 'il Vesuviano'. L'evento si è svolto all'interno dell'accoglienza salone dello Sweet Club a Terzigno alla presenza dell'autrice del libro Antonella Leardi (mamma di Ciro) e del primo cittadino vesuviano Francesco Ranieri. Durante il suo intervento il sindaco di Terzigno ha sottolineato la necessità di sostenere la cultura ed ha apprezzato particolarmente la nostra iniziativa:" Solo la cultura può rappresentare una via sicura per la ripresa della nostra realtà, ringrazio ' Il Vesuviano ' per l'iniziativa. Oggi - ha puntualizzato Ranieri- accogliamo nella nostra realtà una mamma che ha impartito lezioni di dignità e compostezza. Mi piace inoltre ricordar come proprio grazie ad un nostro concittadino terzignese emigrato è emersa la verità sul vile agguato in cui rimase vittima Ciro Esposito". "Sono episodi che non dovrebbero mai più verificarsi - ha esordito così Antonella Leardi- intervistata dalla giornalista Antonella Bianco - purtroppo so che non è così e che nel mondo ultrà continuerà a vivere il sentimento di odio e di rancore. In questi mesi si è parlato tanto di questa vicenda in cui sembrava quasi che Ciro fosse stato l'aggressione e non la parte lesa. Ho ricevuto l'affetto di tante persona che per fortuna mi hanno fatto comprendere quanto bene ci sia ancora in giro e quanto la grandezza del Signore possa esprimersi tutti i giorni. Io sento ogni mattina la presenza di mio figlio - ha detto la Leardi- che mi sta guidando in tutti questi posti per portare un messaggio di pace. Ecco perché mi sento di ringraziarvi per l'affetto che mi dimostrate e per avermi ospitato qui a Terzigno. D'altronde se è stata dimostrata la sua innocenza è stato grazie ad un terzignese". Particolarmente apprezzato è stato l'intervento del conduttore di "Terra Mia" Francesco Gravetti che con un suo articolo evidenziò l'azione civile di Ciro in quei momenti difficili. A moderare gli interventi il giornalista Nando Zanga che ha ricordato quanto sia stato il contributo apportato in questi ultimi anni da questa rassegna e quanto sia stato importante ospitare una persona così carismatica come la signora Leardi. Non a caso a il pubblico presente diverse persone al termine del l'intento della mamma di Ciro Esposito hanno manifestato una profonda commozione. Alla presentazione hanno presenziato anche il vice sindaco di Terzigno Franco Nappo ed il presidente del consiglio comunale di Terzigno Giuseppe De Simone. Ha concluso gli interventi il direttore de 'Il Vesuviano' Genny Galantuomo che ha ricordato i prossimi appuntamenti che vedranno accostare il nome di Terzigno a personaggi della cultura come Salvatore Violante, Angelo Forgione autore di 'Dov'è la Vittoria?', Pino Aprile, autore del best seller 'Terroni' che parteciperà alla rassegna con il libro ' Terroni Ndernascinal', Gigi Di Fiore, inviato del Mattino che presenterà il suo ultimo lavoro editoriale 'la Nazione Napolitana', Amedeo Colella che tornerà alle falde del Vesuvio con il libro "Manuale della filosofia napoletana'. Chiuderà la rassegna Wanda Marasco finalista del premio strega. Insomma una serie di eventi culturali di spessore che consentiranno alla comunità terzignese di vivere una stagione culturale importante e di notevole impatto mediatico. Tutti gli autori infatti, la settimana prima della presentazione a Terzigno saranno ospitati all'interno della trasmissione televisiva 'Terra Mia' in onda ogni lunedì sera alle 21:30 su Italiamia visibile in Campania sul canale 274 e nel Lazio sul canale 187.  

Sabato la finale del premio poesia "Vesuvio"

Venerdì, 25 Settembre 2015 10:22

Tutto pronto per la serata finale del 4° Concorso Nazionale di Poesia in lingua italiana e in vernacolo “VESUVIO” in programma sabato 26 settembre alle ore 17,00 presso la Sala Consiliare del Comune di Terzigno. Per questa edizione sono giunti presso la segreteria dell’Associazione “ I Giovani della Piazza” di Terzigno 312 composizioni da un totale di 265 autori. Nando Zanga, presidente dell’associazione darà il benvenuto ai poeti e ai membri della giuria tecnica presieduta per il secondo anno consecutivo dall’attrice Lara Sansone. Interverranno il sindaco del Comune di Terzigno, Francesco Ranieri e l’assessore alla cultura Genny Falciano, i giornalisti Francesco Gravetti, Gennaro Galantuomo e Lucio Canzanella, lo scrittore Alfredo Ranieri, il docente universitario Ottavio Soppelsa e il docente Ferdinando Carillo. Modererà la serata l’avvocato Salvatore Annunziata.  La novità principale di quest’anno è che i vincitori saranno ospiti della trasmissione televisiva Terra Mia in onda ogni lunedì sera alle ore 21.30 sull’emittente Italia Mia (canale 274) dove leggeranno le proprie composizioni.

 Saranno inaugurati lunedì 14 settembre, alle 8,30, i locali della nuova scuola primaria di via Macello, a Palma Campania. Al taglio del nastro, oltre al sindaco Vincenzo Carbone, al dirigente scolastico dell’istituto comprensivo “Vincenzo Russo” Rosario Cozzolino ed ai rappresentanti dell’amministrazione comunale, parteciperanno autorità civili e religiose.La cerimonia, inoltre, avverrà alla presenza di genitori e alunni dell’istituto, per i quali è stata organizzata una festa, come augurio per il nuovo anno scolastico e per il nuovo edificio. Il progetto dei nuovi locali della scuola di via Macello è stato avviato con la prima amministrazione Carbone: ora, invece, viene ultimata l’importantissima opera, che consentirà agli alunni di Palma Campania di usufruire di spazi adeguati e moderni.

Si tratta di sette aule, che ospiteranno circa 150 bambini  e che si aggiungono alle già esistenti otte sezioni di scuola materna

Spiega il sindaco Vincenzo Carbone: “Abbiamo seguito da vicino tutti i passaggi che hanno portato al compimento dell’opera perché ci teniamo a mettere gli alunni nelle migliori condizioni possibili per studiare e vivere il loro anno scolastico. Consegniamo ai cittadini una struttura bella e funzionale”.

Nel corso della stessa giornata, si avrà anche il passaggio degli alunni della frazione Vico nel plesso di Castello, il cui edificio è stato riadattato con lavori effettuati dal Comune di Palma Campania. Il Comune ha, inoltre, messo anche a disposizione il servizio di trasporto degli alunni, che naturalmente durerà tutto l’anno scolastico.

 

 

Pagina 10 di 14