San Giuseppe Vesuviano, riapre la biblioteca

Martedì, 28 Febbraio 2017 10:54
Riapre al pubblico, a seguito dei lavori di ammodernamento, l'Ufficio Biblioteca del Comune di San Giuseppe Vesuviano. Accedendo al rinnovato Ufficio Biblioteca di via Marciotti, ritinteggiato, cablato e dotato d’impianti tecnologici, i cittadini potranno consultare i testi già catalogati, e in corso di continuo aggiornamento, che costituiscono patrimonio culturale della città'. La biblioteca, costituirà un punto di riferimento sul territorio di centrale importanza per gli studenti, per il mondo della cultura e per tutti coloro i quali già amano la lettura o desiderano avvicinarsi a essa. “Abbiamo sempre voluto che la nostra città potesse avere uno spazio qualitativamente migliore dedicato alla conservazione dei testi in nostro possesso”, dichiara Dolores Leone, vicesindaco e assessore alla cultura , “in questi anni abbiamo dedicato una parte importante degli sforzi amministrativi alla promozione di dialoghi, dibattiti pubblici testi e autori, ora la rinnovata disponibilità dell'ufficio biblioteca del nostro ente, continua l’assessore, darà anche a tutti la possibilità di consultare gratuitamente i volumi di cui disponiamo”. “Mi auguro, conclude l’assessore” che questa possibilità sia colta in particolare dai giovani, perché possano percepire la bellezza dei mondi che, attraverso la lettura, la nostra mente può visitare.

Si è svolta ieri presso la sala stampa del Palamangano di Scafati la consegna di kit sportivi all’Associazione “Ampio Raggio”che da tempo è impegnata ad alleviare le sofferenze delle fasce bisognose della società,in ambito nazionale ed internazionale.

Tre importanti società sportive presenti nel territorio Scafatese, la GivovaBasket, l’Associazione Sportiva Dilettantistica Scafatese calcio 1922 e l’Azienda Givova si sono distinte per il loro prezioso gesto di generosità a favore del progetto “Ponte della Solidarietà Italia Afghanistan”(che ha ricevuto il patrocinio morale della Regione Campania, Comune di Scafati,Comune di Lettere, Accademia Bonifaciana e CSV di Napoli).

Presente alla cerimonia il Presidente dell’Associazione “Ampio Raggio”,che ha ringraziato le Società  sportive per il dono ricevuto, ed in particolare la Dott.ssa Chiara Cioffi per l’instancabile e determinante impegno profuso silenziosamente nel corso di questi mesi a favore della nobile iniziativa.

Di rilievo anche in questa cerimonia la collaborazione del Forum dei Giovani di Scafati coordinato dal giovanissimo Carmine Sergianni.

Un sentito ringraziamento giunge anche al Bar Alba di Scafati per il buffet di dolci e bibite offerto per la serata.

E’ stata una serata all’insegna della solidarietà e della positività che havisto anche in questa occasione Enti, Associazioni e Istituzioni unite ad “Ampio Raggio”.

 

Take Me Out - Esci con me è un programma televisivo italiano condotto da Gabriele Corsi e trasmesso in prima visione da Real Time dal lunedì al venerdì alle 20.10... mentre dalle 19 c'è la replica che antecede la nuova puntata.Il meccanismo di ogni puntata, prevede un ragazzo single al centro dello studio che deve farsi conoscere alle ragazze attraverso vari round che sono il suo ingresso in studio, la clip di presentazione per raccontare hobby, vita quotidiana e il lavoro che svolge ed i commenti su di lui di amici o parenti o un'esibizione da solista (può proporre un monologo, cantare una canzone, recitare una scena di un film o mostrare una particolare passione); ad ogni round 30 ragazze, dietro dei banconi luminosi situati ad arco, decideranno se conoscerlo meglio e lasciare la propria luce accesa (bianca), oppure premere l'interruttore (rosso) e "spegnersi". Alla fine dei primi tre round si possono verificare 3 situazioni: se le ragazze che hanno deciso di conoscerlo saranno due o più, sarà il ragazzo single a scegliere chi portare con sé spegnendo le ragazze che meno gli interessano premendo l'interruttore. se rimane accesa solo una ragazza, la coppia andrà direttamente a fare un appuntamento nella Take Me House che è l'Atahotel Executive di Milano, come sovente accade, il conduttore può concedere al single la possibilità dell' "appuntamento al buio", nel quale, il single, dopo aver sentito la voce di una ragazza esterna allo studio, deciderà se continuare il proprio percorso scegliendo la ragazza "accesa" restante o la ragazza misteriosa che, se scelta, scenderà dall'ascensore dal quale fanno il loro ingresso i singles e vivrà l'appuntamento con il ragazzo; se il ragazzo, invece, non ottiene consensi, si avrà una situazione di blackout (tutte le ragazze si "spegneranno") e la sua conseguente eliminazione dal programma privo di appuntamento.

In questi giorni è ospite di questo seguitissimo programma televisivo, la giovane attrice vesuviana Marica Miranda. La talentuosa ed avvenente Marika concorrerà con le altre contendenti all'appuntamento con il destino con un giovane cavaliere. A lei il compito di incarnare la giunonica bellezza meridionale alla ricerca di un giovane che possa rassomigliare ad Adriano Giannini. Per seguire Marica in questa sua performance televisiva occorre collegarsi sul canale 31 Real Time, l'emittente nota per aver creato il fortunatissimo programma 'il boss delle cerimonie'.

Juve-Inter, la legge non è uguale per tutti

Martedì, 07 Febbraio 2017 22:48

Negli ultimi anni si è parlato spesso di come il calcio italiano sia regredito, imputando la colpa a direttori sportivi incompetenti, stranieri sopravvalutati e giovani italiani non all'altezza dei propri predecessori. Nessuno ha mai fatto riferimento al passo indietro compiuto dalla classe arbitrale e dai poteri forti che la difendono a spada tratta anche quando si macchia di errori marchiani. La partita di domenica, Juventus-Inter, che poteva cambiare le sorti del campionato, non solo per le dirette concorrenti che si affrontavano, si è tramutata in una farsa a causa della direzione di gara degli internazionali pluripremiati Rizzoli, Orsato e Mazzoleni. La loro performance ha messo in ombra una partita ben giocata da entrambe le squadre, che ha evidenziato ancora una volta la superiore qualità bianconera, con gli acuti di Dybala e Cuadrado match winner, penalizzando un Inter ben messa in campo che ha retto l'urto dei campioni d'Italia per larghe fasi della partita costringendoli a subire il proprio possesso palla. Qualora fosse stato assegnato uno dei rigori piuttosto evidenti in favore dei neroazzurri, oggi si potrebbe parlare di una classifica diversa con il Napoli e la Roma di nuovo sulla scia della Juventus. Il finale di partita, carico di tensioni e con un atteggiamento non uniforme nella gestione dei cartellini da parte dell'arbitro penalizza ulteriormente la squadra di Milano che dovrà affrontare Empoli e Bologna priva di Perisic ed Icardi, rispettivamente secondo e primo marcatore della squadra, condannati dalla giustizia sportiva a due turni di stop per proteste e presunte ingiurie nei confronti del direttore di gara. La Juventus potrà schierare tutti i suoi effettivi nonostante le altrettanto colorite e vibranti proteste di Higuain e Pjanic e gli interventi killer di Chiellini. Visto che in Roma-Fiorentina è emerso che la corsa Champions rimane un discorso relegato alle prime tre, possiamo registrare, un Napoli straripante, la crescita della Sampdoria capace di espugnare San Siro contro il Milan dando seguito alla vittoria ottenuta nel confronto con la Roma, la conferma dell'Atalanta che batte 2 a 0 il Cagliari con la doppietta del suo fenomeno Gomez e il riscatto laziale grazie al 6 a 2 esterno rifilato al Pescara con Parolo autore di ben 4 reti. Nelle restanti partite il Sassuolo espugna Marassi con una rete di Pellegrini, il Palermo vince lo scontro salvezza ai danni del Crotone, sfatando il blocco casalingo, con una zampata del bomber Nestorovski, Chievo ed Udinese non si fanno male concludendo l'incontro a reti bianche e il Torino, affetto ormai da una rigorite acutissima, pareggia al Castellani di Empoli dopo aver fallito il quarto rigore della stagione con tanto di lite tra Iago Falque e Belotti su chi dovesse incaricarsi della battuta.

Somma, apre lo sportello per il volontariato

Venerdì, 03 Febbraio 2017 13:30

Dopo l’area Napoli Nord, anche a Somma Vesuviana nasce uno sportello per il volontariato, destinato a tutta l’area vesuviana. È stata, infatti, siglata la convenzione tra il Csv Napoli (Centro di Servizio per il Volontariato) e il Comune per l’apertura di uno sportello territoriale. A firmarla, nella giornata di ieri, sono stati il presidente del Csv Napoli, Nicola Caprio e il sindaco facente funzioni Clelia D’Avino, alla presenza dell’assessore alla formazione Simona Cerbone e della referente per la promozione del Csv Napoli Eleni Katsarou.   Una volta a settimana, un operatore del Csv Napoli sarà al lavoro in locali di proprietà del Comune, in piazza Vittorio Emanuele III, accanto al palazzo municipale, e sarà a disposizione dei volontari e delle associazioni di tutta l’area vesuviana.   L’apertura dello sportello territoriale a Somma Vesuviana segue quello di Caivano, riguardante l’area a nord di Napoli. L’obiettivo è stato raggiunto grazie all’impegno, portato avanti nel tempo, del sindaco Pasquale Piccolo e del consigliere comunale di Progetto Somma Lello D’Avino, che insieme all’assessore Cerbone hanno concertato l’apertura dello sportello col Csv Napoli. Spiega l’assessore Simona Cerbone: “Lo sportello Csv di Somma Vesuviana rappresenta una grande opportunità di crescita per la cittadinanza attiva dell’Ambito N22 e per l’area vesuviana. Un luogo di animazione territoriale per la diffusione della cultura della solidarietà, la promozione di nuove iniziative di volontariato ed il rafforzamento delle organizzazioni e delle associazioni esistenti. Ringrazio il presidente Csv Napoli, Nicola Caprio, per l’impegno e l’entusiasmo che ha investito in questo progetto nella nostra città, da oggi punto di riferimento per l’area vesuviana”.   Aggiunge, invece, il presidente del Csv Napoli Nicola Caprio: “Con l’apertura dello sportello Csv a Somma prosegue il nostro lavoro per dare più voce e più servizi all’intero territorio della  provincia di Napoli. E’ importante che il volontariato ed il terzo settore diventino una priorità per gli enti pubblici: in questo senso, abbiamo apprezzato la disponibilità del Comune di Somma Vesuviana e di tutti quegli amministratori che scelgono di dialogare con noi per far crescere la cultura del volontariato e dell’associazionismo”  

Una pistola a tamburo calibro 6, con matricola abrasa ed una pistola semiautomatica, completa di caricatore, contenente 6 cartucce calibro 6,35, sono state rinvenute e sequestrate, stamane, dagli agenti del Commissariato di Polizia “Montecalvario” ai Quartieri Spagnoli. L’attenzione dei poliziotti, nel transitare in Via Nardones, nell’ambito dei normali servizi di prevenzione e controllo del territorio, è stata attratta dalla porta di una cabina Telecom, che risultava aperta. In realtà, gli agenti avevano modo di osservare che, al suo interno, era custodita una busta in carta, del tipo utilizzate dalle boutique. Insospettiti di tale circostanza e, in considerazione che la zona, recentemente, è stata teatro di fenomeni criminosi, le cosiddette “stese”, i poliziotti hanno approfondito il controllo. All’interno della busta in carta, infatti, è stata rinvenuta una maschera in plastica, del tipo utilizzato per carnevale, un panno in lana, all’interno del quale erano avvolte le due armi, perfettamente funzionanti. Le armi, una pistola marca GB ed una marca Triumph, sono state affidate agli accertamenti tecnico-balistici della Polizia Scientifica, al fine di accertarne il loro recente utilizzo.

Dopo Napoli, FlixBus sbarca a Nola

Venerdì, 03 Febbraio 2017 10:10

A circa un anno dal suo arrivo a Napoli, attualmente collegata con circa 40 mete italiane, e a pochi mesi dall’inaugurazione delle connessioni con Pompei, FlixBus sbarca a Nola, avviando corse dirette tra la città e quattro destinazioni italiane. La start-up europea, che con una formula di mobilità sostenibile ha rivoluzionato le abitudini di viaggio degli Europei, consolida così la sua presenza in provincia, offrendo anche ai Nolani una valida opzione per raggiungere, senza cambi, Potenza (a due ore e mezza di autobus) o esplorare il nord Italia: chi è alla ricerca di un weekend di divertimento può prenotare un biglietto per Milano o Bologna, mentre chi predilige una vacanza culturale può optare per la splendida città universitaria di Parma. A bordo, i passeggeri troveranno toilette, Wi-Fi gratuito e prese elettriche, questi ultimi particolarmente indicati per chi desidera restare connesso anche a bordo. Tutti i collegamenti in partenza da Nola sono prenotabili, a partire da 9,90 €, sul sito www.flixbus.it, tramite l’app gratuita FlixBus o nelle agenzie di viaggi affiliate, oltre che direttamente dal conducente al momento della partenza, a prezzo pieno e secondo la disponibilità. Gli autobus FlixBus partiranno dalla fermata di Piazza d’Armi, presso la Stazione FS. FlixBus non si limita a offrire un servizio flessibile e confortevole, ma promuove anche un nuovo tipo di mobilità sostenibile, sul piano sia ambientale che economico. Da un lato, la società dà ai suoi passeggeri la possibilità di viaggiare 100% green attraverso il pagamento volontario, all’atto della prenotazione, di un piccolo sovrapprezzo sul costo del biglietto, che permetterà di compensare le emissioni di CO2 emesse in viaggio. Dall’altro, FlixBus opera secondo un modello di business unico basato sulla collaborazione con le PMI del territorio: secondo tale modello, le aziende locali svolgono il servizio operativo mettendo a disposizione mezzi, autisti e il personale adibito alla manutenzione dei nuovi autobus, mentre FlixBus coordina la pianificazione della rete e le attività di marketing, comunicazione e pricing.

Maradona: "felicissimo di andare ad Harvard"

Giovedì, 02 Febbraio 2017 11:39

“Felicissimo di andare ad Harvard”. Questo il commento di Diego Armando Maradona che attraverso la sua pagina ufficiale, ha annunciato che in primavera prenderà parte, nel ruolo di relatore, ad una conferenza su “calcio, politica e cultura popolare” presso la prestigiosa università del Massachussets. Nell’invito che lo stesso Maradona ha condiviso sui social network si legge: “La sua presenza ad Harvard sarebbe una grande opportunità per i nostri studenti e per l'intera comunità accademica per conoscere la vita e le gesta del miglior giocatore della storia, e sarà l'integrazione più appropriata per le nostre conferenze sulla storia, sociologia ed estetica del calcio.”

Pagina 4 di 14