Regionali, dopo il trionfo dello zar De Luca. Ecco chi sono gli eletti In evidenza

Scritto da  Pubblicato in Politica Letto 686 volte

Finita la tornata elettorale che, in Campania, ha sancito la vittoria trionfale di Vincenzo De Luca, già in serata il Ministero degli Interni ha pubblicato l'elenco dei nuovi consiglieri regionali eletti. Nella suddivisione dei seggi alcuni non sono assegnati a causa della suddivisione di genere che prevede che un terzo del Consiglio regionale sia composto da donne. Per il Pd sono eletti otto consiglieri regionali: Maurizio Petracca, Erasmo Mortaruolo, Gennaro Oliviero, Mario Casillo, Loredana Raia, Bruna Fiola, Massimliano Manfredi, Francesco Picarone. In maggioranza, il secondo partito è la lista De Luca Presidente che sarà rappresentato in consiglio da Giovanni Zannini, Vittoria Lettieri, Lucia Fortini, Carmine Mocerino, Paola Raia e Luca Cascone. Una curiosità per la lista De Luca è rappresentata dai due "sommersi" eletti. Gratificante anche il risultato di Italia Viva, il partito di Renzi piazza quattro membri nell'assise regionale: Vincenzo Alaia, Vincenzo Santangelo, Francesco Iovino e Tommaso Pellegrino. In maggioranza anche "Noi Campani" con Luigi Abbate, e Maria Luigia Iodice, un rappresentante anche per la lista Davvero-Partito Animalista: Livio Petitto, Fare democratico Popolari con gli eletti Felice Di Maiolo e l'assessore regionale uscente Corrado Matera a Salerno. Campania Libera, invece, elegge Giovanni Porcelli e Giovanni Savastano, mentre il Partito socialista porta in consiglio Andrea Volpe nella circoscrizione di Salerno, mentre Europa Verde Demos elegge Francesco Borrelli e + Campania in Europa porta in consiglio regionale Fulvio Frezza, Liberal democratici Moderati portano i due consiglieri Giuseppe Sommese e Pasquale Di Fenza, due anche per Centro Democratico, Giovanni Mensorio e Maria Raffaella Pisacane. Il Movimento Cinque Stelle che in Italia perde consensi un pó in tutte le regioni, riesce tuttavia a confermare Valeria Ciarambino ed elegge anche Vincenzo Ciampi, Gennaro Saiello, Maria Muscarà, Luigi Cirillo, Michele Cammarano e Salvatore Aversano. Nel centrodestra si raccolgono i cocci di una pesante sconfitta in termini politici e di consensi. In consiglio entrano, oltre al candidato presidente Stefano Caldoro, ci saranno tre consiglieri di Fratelli d'Italia: Michele Schiano di Visconti, Marco Nonno, Nunzio Carpentieri e Alfonso Piscitelli, mentre Forza Italia porta in consiglio Anna Rita Patriarca e Massimo Grimaldi, la Lega elegge Severino Nappi, Attilio Pierro e Gianpiero Zinzi, mentre l'Unione di Centro elegge Gennaro Cinque.