Lunedì, 20 Settembre 2021 07:22

Calcio: Terzigno in affanno al debutto

Scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)

Ottaviano. Dopo oltre 11 mesi di stop forzato a causa del covid riparte il campionato regionale di Promozione. Ai nastri di partenza nel girone C c’è il rinnovato Terzigno di Michele Califano nel quale i tifosi e l’ambiente Vesuviano pongono massima fiducia. Sul neutro di Ottaviano, nonostante le attese va in scena una gara scialba ed avara di emozioni. In campo le due compagini appaiono piuttosto contratte e povere di idee. Bisogna aspettare 15 minuti per annotare una azione degna di nota sul tabellino di gara. Capasso, il migliore in campo in assoluto, si invola sul filo del fuori gioco e mette alle spalle di Menzione, il gol viene però annullato per off side. Il Terzigno abbozza una timida risposta al 20’ con Sepe che liberatosi di Tintó lascia partire un tiro potente ma alto. Al 22’ il Terzigno potrebbe passare in vantaggio: azione di Casillo sulla fascia cross al centro, Annunziata stacca di testa ma Giallaurito è attento e blocca sicuro. Il Frattaminore non si fa schiacciare e dopo aver preso le distanze inizia ad avanzare il baricentro, i rossoneri arretrano troppo lasciando l’iniziativa agli ospiti. I gialloblu al 34’ passano in vantaggio: Chianese lancia Capasso sul filo del fuorigioco, l’esterno gialloblu elude la marcatura di Cocozza e batte sotto misura Menzione respinge d’istinto ma Capasso è lesto a raccogliere la respinta e depositare il pallone in rete. Al 43’ Giallaurito salva in presa bassa su Marzocchella. La prima frazione di gioco si chiude senza ulteriori sussulti. Chi nella ripresa si aspettava un Terzigno arrembante alla ricerca del pari resta piuttosto deluso: complice una condizione fisica non proprio ottima ed il gran caldo i rossoneri appaiono piuttosto confusi e poco lucidi soprattutto nella linea mediana. Del Prete imbriglia a centrocampo la manovra dei vesuviani con Costanzo, Arena, Angelino e Abdoulai pronti a chiudere qualsiasi iniziativa dell’evanescente centrocampo rossonero. Al 3’punizione dal limite di Liccardi che sfiora la traversa con Giallaurito immobile. Il caldo afoso condiziona non poco il gioco con un Terzigno volenteroso alla ricerca di spazi utili. I rossoneri cercano di pressare gli avversari nella loro metà campo senza creare tuttavia alcuna azione pericolosa. Encomiabili le iniziative di Liccardi, Nunziata e Sepe che, purtroppo, non trovano sempre pronti Marzocchella e Annunziata. Nonostante gli 8 minuti di recupero concessi dal diligente D’Amato di Salerno la gara termina con il trionfo del Real Frattaminore che porta a casa una preziosa vittoria con il minimo sforzo. Per il Terzigno di Califano tante cose da rivedere a partire dalla condizione fisica apparsa ancora lontana dal miglior rendimento.

Tabellino

Terzigno 1964: Menzione, Tipaldi, Liccardi, Cocozza, Nunziata (34’st De Rosa), Marino (11’ st Marigliano), Sepe, Iuliano (16’st Mari), Marzocchella, Annunziata, Casillo. A disp. Amitrano, Buonocore, Ranieri, Egidio. All. Califano.

Real Frattaminore: Giallaurito, Tintó, D’Errico, Di Finizio, Chianese (43’st Golino), Capasso, Arena, Abdoulai, Angelino (29’st Laurenza), Ciocia (50’st Ethabou) , Costanzo. A disp: Franzese, Gaudino, Gafour, Del Prete, Franzese S. All. Del Prete.

Reti: 34’ Capasso

Arbitro: D’Amato di Salerno

Note: spettatori 150 circa con una sparuta rappresentanza ospite, angoli 3-1 per il Terzigno. Ammoniti :Liccardi e Tipaldi del Terzigno, Giallaurito, Arena, Angelino e Chianese per il Real Frattaminore. Partita giocata sul neutro di Ottaviano per indisponibilità del Comunale di Terzigno.

Letto 434 volte