Sabato, 26 Giugno 2021 07:41

Napoli, mercato in fase di stallo

Scritto da Pasquale Villani
Vota questo articolo
(1 Vota)

 Com’è cambiato il mercato del Napoli, nell’ultima settimana ? E’ possibile fare un punto della situazione ? Al momento la situazione è ancora in fase di stallo, in quanto è collegata all’esito dei campionati europei. Quest’ultimi rappresentano da sempre un importante crocevia per le sorti del mercato, in quanto permettono di far lievitare o ridurre il costo dei cartellini, determinare plusvalenze e minusvalenze in capo alle società, determinare l’ingaggio dei calciatori (sono quindi un’arma a doppio taglio). Partendo dal reparto difensivo (quello con cui si vincono i campionati!), 3 sono gli obiettivi. Il vice Meret: è un ruolo ancora scoperto, ma probabilmente il Napoli non prenderà né Sepe destinato al Genoa, né Mirante. La questione è collegata all’uscita di Ospina; il centrale difensivo: anche qui tutto è collegato all’eventuale uscita di un tassello importante nello scacchiere azzurro (uno tra Koulibaly e Manolas). Per Koulibaly, c’è stato un timido interesse del Psg (di difficile concretizzazione, dato l’acquisto imminente di Hakimi dall’Inter, che potrebbe impedire ulteriori esborsi).Qualora dovesse partire qualcuno, Senesi (Feyenoord) resta in pole position per fare da rimpiazzo; il terzino: allo stato attuale, i nomi più gettonati sono quelli di Palmieri (del Chelsea, impegnato all’europeo con la nazionale di Mancini e già allenato da Spalletti alla Roma), Zappacosta (anche lui del Chelsea) e Mandava. Tuttavia, nelle ultime ore, è emerso un nome nuovo nel taccuino di Giuntoli, quello di Lykogiannis del Cagliari (molto bravo nei calci piazzati), mentre per Gudmundsoon (Groningen), c’è stato il sorpasso dell’Atalanta. E’ molto probabile che il mercato del Napoli ruoterà attorno a questo ruolo, ma è tutto collegato alla permanenza di Rui e Malcuit e al recupero di Ghoulam. Il secondo reparto su cui bisogna soffermarsi è il centrocampo: in questo settore (considerate le permanenze di Demme e Lobotka), una pedina verrà sicuramente presa in sostituzione di Bakaioko. Nelle ultime settimane si è parlato di Basic , ma la pista sembra essersi raffreddata a causa dell’inserimento della Lazio. Tuttavia, l’eventuale acquisto del giocatore del Bordeaux, non escluderebbe la permanenza di Ruiz. In merito allo spagnolo, sarà difficile trovare un club che bussi alle porte del Napoli con un assegno da 60 milioni.. Il mercato del centrocampo è connesso a quello dell’attacco, in quanto nelle ultime ore si parlato uno scambio tra Napoli e Inter che vedrebbe coinvolti, l’attaccante del Napoli Petagna e un centrocampista nerazzurro (uno tra Vecino e Gagliardini). Per il reparto offensivo, si parla Kaio Jorge del Santos. Dagli addetti ai lavori, risulta che non ci sia stata un’offerta reale , ma comunque vi sarebbe un gradimento da entrambe le parti. Molto delicata è la vicenda Insigne. Tutto verrà rinviato a dopo gli europei, ma è difficile che arrivino offerte concrete ( si è parlato di un corteggiamento da parte del Barcellona, cosa difficile dato che in quel ruolo il club blaugrana ha appena acquistato Depay). E’ probabile che le parti rinnoveranno, ma per arrivare a ciò, è necessario che ognuno si smuova dalle proprie posizioni. E’ possibile mettere un “ punto” al mercato del Napoli ? No, al momento è possibile mettere solo una virgola, la quale (come tutte le virgole) rappresenta una pausa, cui farà seguito una ripresa (ripresa che avverrà dopo gli europei).

Letto 555 volte