Domenica, 13 Gennaio 2019 08:31

Cori razziali a Kean, i tifosi del Bologna respingono le accuse In evidenza

Scritto da Giacomo Acunzo
Vota questo articolo
(1 Vota)

La Juventus supera facilmente il turno di coppa Italia con il classico 0-2 sul Bologna di Inzaghi. Una rete per tempo, entrambi con la complicità della retroguardia felsinea, consentono agli uomini di Massimo Allegri di proseguire il cammino nella manifestazione tricolore. È prima Bernardeschi, in apertura di gara a sfruttare il pasticcio difensivo rossoblu ed a portare in vantaggio i bianconeri. Nella ripresa la seconda marcatura di Kean che risolve in mischia con un preciso tiro all’angolo di Da Costa. Proprio in occasione del goldi Kean i cronisti della Rai hanno sottolineato, come, dalle tribune si udivano cori a sfondo razziale. La tifoseria bolognese ha prontamente risposto specificando che i cori erano di sfottô contro tutti i giocatori dellla squadra ospite. I tifosi organizzati hanno poi diffuso una nota ripresa da ‘il Resto del Carlino” . Come riportato erroneamente da alcuni media, gli “uuuu” rivolti a Moise Kean, giovane attaccante della Juventus, autore della prima occasione da rete del match, sono stati poi estesi a tutti gli altri bianconeri in campo, di qualsiasi etnia o colore della pelle; a tal proposito è intervenuto il Centro Bologna Clubs, che coordina i vari gruppi organizzati di fede rossoblù, per chiarire meglio la vicenda che ha riguardato da vicino la curva del Bologna ieri sera: “Facendo riferimento a quanto riportato in sede di telecronaca Rai, scritto dai maggiori quotidiani e dai vari siti specializzati circa gli ululati razzisti partiti dai tifosi del Bologna all'indirizzo del giocatore della squadra ospite Moise Kean, il Centro Bologna Clubs, vista l'infondatezza di quanto accusato (gli "uuuuu", erano semplici sfottò all'indirizzo dei tifosi ospiti che accompagnavano ogni azione offensiva della propria squadra con lo stesso "verso"), chiede una immediata smentita da parte degli organi di informazione di cui sopra. Inoltre invita la società Bologna Football Club 1909 a promuovere, nelle sedi preposte, qualsiasi iniziativa volta alla difesa dell'immagine civile della propria tifoseria nonché del buon nome della città intera”.

Letto 1902 volte Ultima modifica il Domenica, 13 Gennaio 2019 16:41