Mercoledì 10 Luglio 2013 10:15    Stampa
Terzigno e Striano, voglia di riscatto attraverso la cultura
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 
Cultura - Varie

 Due incontri, uno a Striano e l’altro a Terzigno. Due momenti di straordinario interesse, con gli spettatori incollati alla sedia ed attenti percepire concetti ed elaborare opinioni. Pino Aprile è sbarcato nel vesuviano, per presentare “Mai più terroni”, la sua ultima fatica letteraria. Per l’occasione la Pro loco di Striano ed il periodico “il Vesuviano” si sono gemellati e, nella stessa serata, hanno fatto in modo che lo scrittore – giornalista fosse presente sia a Terzigno che, appunto, a Striano. Un doppio successo: Aprile ha enunciato la sua particolarissima filosofia, ha parlato del Sud e del suo riscatto e di molto altro. A Striano (ore 18,30 presso i giardini pubblici di via Risorgimento) sono anche intervenuti il direttore de “il Vesuviano” Genny Galantuomo e Ferdinando Spista, mentre a Terzigno (nello splendido giardino di villa Eugenia) con Galantuomo c’erano pure Angelo Bianco e Lucio Canzanella. A Mario Grazio Balzano, invece, il compito di leggere brani tratti dai libri di Aprile. Due incontri di alto spessore che, peraltro, hanno fatto da preludio ad un programma ricchissimo sia a Terzigno che a Striano. Nelle due cittadine vesuviane c’è voglia di cultura. E c’è chi si impegna ad alimentare questa voglia.  

Joomla Templates and Joomla Extensions by ZooTemplate.Com