HOT NEWS




News ANSA
Venerdì 06 Aprile 2012 00:00    Stampa
Abruzzo, 6 aprile 2009
Rubrica - I Ritorni

L'ULTIMA, ETERNA GOCCIA DI PIOGGIA. Abruzzo, 6 aprile 2009.

Non c'era nessuno, nella notte, a fermare le lancette del tempo e le frenesie della Terra, un gruppo di angeli custodi si era assopito e distratto.  

Ore tre del mattino: la vita ha taciuto in fondo ai sogni.

Ore tre e cinque: una fuga si è diramata disperata verso la fine.

Una breve tregua è lunga quanto il silenzio che è scoppiato e scappato senza scarpe ai piedi per lenire dolori, fuggito senza stracci sulla schiena ad asciugare le fatiche degli anni che si sono ritrovate tutte vicine e insieme alla stessa meta. E, intanto, ha piovuto. Ha piovuto a dirotto sulle case di ieri, senza che vi sia mai stata, in realtà, vera pioggia scesa giù dal cielo capovolto. Scorreva a più non posso un’acqua strana sul corpo e sulla terra nuda, sul cemento di carta e sugli occhi asciutti, inaspettati anch’essi. Tutto ha assunto il volto di una corsa affannata verso una salvezza che non si sapeva dove fosse, per cosa fosse.  Era la vita che andava via, in punta di piedi, lasciando le ultime impronte sullo spaccato stanco della strada, visibili all’indomani di ogni tempo, perché, come avviene per ogni cosa bella, come per ogni cosa brutta, se ne avverte la mancanza quando non ce ne è più da distribuire. Eterna quiete caduta sugli occhi insieme all’ultima goccia di pioggia. Chi è restato sta peggio di chi è andato, perché la sofferenza fa più vittime della morte.

Un bambino è rimasto con tutte le ossa rotte, ma questo è quello che si vede. Quel che non sappiamo è che è rimasto anche senza famiglia e nessuno potrà mai ridargliela. Il tempo, l’onnipresente tempo, non sa come si ritorna indietro, né le persone possono vendere giorni per essere ricondotte a com’erano prima di una corsa affannata lontano da casa. Un ragazzo, e tanti altri come lui, ha perso la sua età. Sognava di laurearsi presto e andare a lavorare fuori. Sognava tanto, in particolare di giorno. I suoi vent’anni sono finiti presto o, forse, arrivati troppo tardi da queste parti. Il destino non sa nulla delle nostre speranze, nulla delle nostre preghiere e i sogni non rimangono mai lì dove sono nati ma muoiono insieme a chi li ha costruiti. E restano, solamente, segreti. Un uomo è in ginocchio davanti alla sua casa deserta. Ha addosso ancora la sua tuta da lavoro, in tasca i soldi di un'intera settimana passata a lavorare fuori. Ai suoi piedi una rosa rossa per la sua donna e due bambole per le sue bambine, comprate all’ultimo autogrill. Una di loro gli era caduta di mano, poco prima di essere lì. Che cattivo presagio.

Dov'è la strada di casa quando non ve n’è più una...dov'è il cuore quando la felicità se ne va a nutrire la terra …

Con le mani giunte, era nata una preghiera silenziosa. Che quella rosa e quelle due bambole non fossero rimaste sole e la morte si fosse scordata di passare di là e bussare a quella porta. Due fidanzati sono morti abbracciati, con la mano nella mano. Avevano un lieve sorriso sulle labbra. Dietro gli occhi una sottile lacrima. La notte cominciò ad albeggiare, lasciandoci tutti superstiti tristi e banali, e una certezza: chi si è qui amato si amerà anche lì, oltre l’infinito.

Joomla Templates and Joomla Extensions by ZooTemplate.Com
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Your are currently browsing this site with Internet Explorer 6 (IE6).

Your current web browser must be updated to version 7 of Internet Explorer (IE7) to take advantage of all of template's capabilities.

Why should I upgrade to Internet Explorer 7? Microsoft has redesigned Internet Explorer from the ground up, with better security, new capabilities, and a whole new interface. Many changes resulted from the feedback of millions of users who tested prerelease versions of the new browser. The most compelling reason to upgrade is the improved security. The Internet of today is not the Internet of five years ago. There are dangers that simply didn't exist back in 2001, when Internet Explorer 6 was released to the world. Internet Explorer 7 makes surfing the web fundamentally safer by offering greater protection against viruses, spyware, and other online risks.

Get free downloads for Internet Explorer 7, including recommended updates as they become available. To download Internet Explorer 7 in the language of your choice, please visit the Internet Explorer 7 worldwide page.