L'Esercito Italiano e l'Inter "in campo" per i bambini libanesi

Scritto da  Pubblicato in Militaria Letto 1418 volte

Shama (Libano del Sud)- Nei giorni scorsi, i caschi blu della cellula di Cooperazione Civile Militare (CIMIC) del Contingente Italiano e Inter Campus hanno ultimato un progetto di formazione sportiva ed educativa a favore di giovanissimi studenti delle scuole di Tiro, Al Mansouri ed Hannawiyah, tre municipalità nell’area di responsabilità italiana. Il progetto iniziato lo scorso anno ha visto coinvolti per cinque intensi giorni, numerosi ragazzi e ragazze libanesi attraverso sedute di allenamento di calcio, ma anche attività formative basate sui valori dello sport, sull’etica e sul fair play.L’Inter Campus realizza dal 1997 interventi sociali e di cooperazione flessibili a lungo termine, in 29 Paesi del mondo, con il supporto di 200 operatori locali, utilizzando il gioco del calcio come strumento educativo per restituire ogni anno a bambine e bambini bisognosi tra i 6 e i 13 anni di età il “diritto al gioco”.Il Comandante del Settore Ovest di UNIFIL e Contingente Italiano in Libano, Generale di Brigata Stefano Del Col, nel commentare positivamente l’attività svolta, ha sottolineato la sempre crescente e proficua interazione tra le numerose associazioni ed aziende italiane che hanno permesso al Contingente di realizzare importanti progetti e di incrementare il supporto a favore della popolazione libanese, funzione fondamentale per il successo della missione.

 

Ultima modifica il Martedì, 31 Marzo 2015 12:10