Napoli, ultimi provini per la quarta stagione di Gomorra - La serie

Domenica, 08 Aprile 2018 08:40 Scritto da  Pubblicato in Tempo Libero Letto 86 volte
La nuova stagione della serie televisiva di grande successo “Gomorra”, la numero quattro, andrà in onda all’inizio del 2019 e la produzione sta cercando ancora comparse da impiegare nelle previste location cittadine. Si comincerà a girare in questo mese di aprile per chiudere l’andamento dei 12 episodi per annualità, dopo gli anni 2014, 2016 e 2017. “Gomorra”, serie televisiva sulla criminalità organizzata con al centro la camorra napoletana, prodotta da Sky, Cattleya, Fandango, LA7, Beta Film, ha debuttato il 6 maggio 2014 con la messa in onda su Sky Italia degli episodi diretti da Stefano Sollima, Francesca Comencini e Claudio Cupellini con questi principali personaggi ed interpreti: Ciro Di Marzio, Marco D’Amore; Pietro Savastano, Fortunato Cerlino; Gennaro Savastano, Gennaro Espsosito; Salvatore Conte, Marco Palvetti; Immacolata Savastano, Maria Pia Calzone. Dal 10 maggio 2016 al 14 giugno si è avuta la seconda stagione la serie è stata trasmessa contemporaneamente su Sky Atlantic e Sky Cinema 1. Dal 31 marzo a 5 maggio 2017 la seconda stagione è andata in onda anche su Rai Tre, il venerdì in prima serata. La produzione televisiva è ispirata all’omonimo romanzo di Roberto Saviano “Gomorra. Viaggio nell’impero economico e nel sogno di dominio della camorra” edito da Mondadori nel 2006 e che ha venduto oltre due milioni di copie in Italia e dieci milioni all’estero, tradotto in 52 paesi è ormai un best seller internazionale. Gomorra è diventato poi anche un film diretto da Matteo Garrone, lo stesso autore della sceneggiatura insieme a Roberto Saviano. In prima visione il 16 maggio 2008, quello stesso anno al Festival di Cannes di quell’anno conquista il premio della critica mentre il pubblico gli tributa un grande successo per la soddisfazione degli autori del regista e degli attori: Massimo Gaudioso, Maurizio Braucci,Ugo Chiti, Gianni Di GregorioGregorio e tutti gli altri. Per “Gomorra 4” probabilmente ci sarà il ritorno da regista di Marco D’Amore dato che a fine di terza stagione il suo personaggio, Ciro l’Immortale, evidentemente abbattuto, non si è dimostrato all’onnipotenza del nome. Si vocifera che dirigerà gli ultimi due dei dodici episodi. Intanto ci sono stati gli ultimi provini. Nella trascorsa settimana a centinaia sono giunti a Scampia per i casting tenuti venerdì, 30 marzo, presso l’Associazione “Progetto per la vita”, all’interno dell’Officina delle Culture intitolata a Gelsomina Verde (Napoli 1982-2004) innocente vittima di camorra, torturata e uccisa durante la cosiddetta “Prima Faida di Scampia”. La massiccia partecipazione, dei tanti che hanno colto la possibilità di entrare nel cast della serie, si è ripetuta registrando circa 400 partecipanti ai provini del Centro Storico di Napoli, giovedì 5 aprile, presso la Chiesa di Santi Pellegrino ed Emiliano dei Farmacisti nel vico San Pellegrino e San Paolo n° 9 una traversa di Via Tribunali. Infine sabato 7 aprile al Maybe Interior Caffe di Sant’Antimo l’ultimo casting prima di riscaldare i motori per iniziare a girare. Il giornalista e sociologo che è andato all’appuntamento di Napoli https://www.youtube.com/watch?v=3vzz8mtmIuU ha dichiarato che “c’è sempre una grande partecipazione di fan di ‘Gomorra la Serie’ che attraverso questi provini sperano di partecipare al set vivendo l’emozione di condividere, sia pure per poco, la prossimità ai loro beniamini attori. Mentre ci sono giovani già in via di formazione o con piccole partecipazioni che aspirano a progredire nella loro crescita artistica. Di certo Napoli è storicamente un ricco vivaio di attori e attrici, che spesso non trova sbocchi lavorativi. Ora la città sembra stia ritornando ad essere prediletta per location di diverse produzioni cinematografiche italiane ed estere, infatti sono circa 500 quelle attivate negli ultimi tre anni sotto il sole partenopeo. Ma c’è una grande novità amministrativa a far crescere ancor di più le aspettative: la nascita per l’Ufficio Cinema del Comune del 'Cohousing Cinema Napoli', che, con wireless e satellite, da Palazzo Cavalcanti in Via Toledo lancia la sfida alle città concorrenti, si rafforza come polo attrattore amplificando al massimo l’accoglienza e l’accompagnamento degli addetti ai lavori. Complimenti al Sindaco Luigi de Magistris ed all'Assessore alla Cultura e al Turismo Nino Daniele che hanno voluto la realizzazione di questo progetto di altissima qualità”.