Vota questo articolo
(0 Voti)
«Volevo scrivere una storia d’amore. Volevo scrivere un gioco con un senso di movimento in esso. L’idea centrale del gioco è di qualcuno che all’inizio getta un panino dall’Empire State Building, e qualcun’altro che lo recupera alla fine, e in mezzo le scene in cui i personaggi si rovesciano giù, gli uni sugli altri, come un effetto domino». Bruno Tràmice riporta in scena, nello spazio dei Quartieri Spagnoli, il testo della drammaturga britannica, sceneggiatrice del premiato film The Iron Lady. A grande richiesta, torna in scena da giovedì 12 aprile 2018 alle ore 20.30 al Teatro La giostra/Speranzella81 di Napoli, lo spettacolo Tiny Dynamite di Abi Morgan,regia di Bruno Tràmice. Presentato da Fondazione Teatro di Napoli, Tiny Dynamite è la storia di Lucien e Anthony, due bambini legati dallo stesso destino, due amici fraterni, due uomini che amano la stessa donna, personaggi interpretati, oltre allo stesso Tràmice, da Ettore Nigro e Cecilia Lupoli.
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il Comicon compie 20 anni

Venerdì, 06 Aprile 2018 15:17 Scritto da
Si prepara una grande festa per i vent’anni del Comicon. Il festival partenopeo ha deciso di offrire al proprio pubblico un concerto in linea con l’anima della rassegna: “O treno che va - IlluStrazioni” dei Foja. Musica e disegno si uniranno in una spettacolo suggestivo che ha “il viaggio”come suo tema centrale. La band capitanata da Dario Sansone è da sempre molto vicina al mondo del fumetto e dell’animazione e alcuni dei loro brani hanno fatto da colonna sonora a due film di animazione. La ventesima edizione del COMICON si svolgerà dal 28 aprile al 1 maggio 2018. Come per le precedenti edizioni tutta la sezione della Mostra Mercato, le Mostre, gli incontri con gli autori ospiti, insieme agli appuntamenti principali del Festival, i tornei di giochi e videogiochi e le proiezioni, avranno luogo nei funzionali spazi della Mostra d’Oltremare di Napoli, mentre le altre attività culturali saranno diffuse nelle altre sedi istituzionali e culturali della Città di Napoli e non solo, racchiuse nel cartellone del Comic(on)OFF.
Vota questo articolo
(0 Voti)
Si è tenuto ieri il concerto pasquale organizzato dall’Associazione Culturale “Noi per Napoli”. L’evento, che ha avuto tra le sue finalità quella di acquistare generi alimentari per la Mensa S.Francesco e S.Chiara di Piazza del Gesù a Napoli, è iniziato con una visita guidata nel Complesso Monumentale di Sant'Anna dei Lombardi per proseguire con il concerto lirico sinfonico, eseguito da Olga De Maio soprano, Luca Lupoli tenore, Donato Inglese cornista, Orchetra San Giovann diretta da Keith Goodman,musiche di Caccini,Pergolesi, Haendel, Mozart, Haydn, Rossini, Mascagni.
Vota questo articolo
(0 Voti)

Musica e visite guidate a Villa Campolieto

Mercoledì, 12 Dicembre 2018 14:56 Scritto da
La diciottesima edizione di “Natale in Villa”, promossa dalla Fondazione Ente Ville Vesuviane per il “Progetto Miglio d’Oro 2018-19” finanziato dalla Regione Campania, si intitola “Trame sonore”. Proporrà tre visite guidate alla Villa Campolieto di Ercolano abbinate a concerti di musica classica. Interpreti di qualità come il Quartetto Savinio e Chamber Celli si esibiranno nel salone nobiliare della residenza vanvitelliana del “Miglio d’Oro”. Gli appuntamenti si terranno tutti dalle ore 18 nei tre giovedì delle festività natalizie. Si inizia il 20 dicembre proprio con il Savinio, uno dei migliori quartetti in circolazione, che nell’occasione eseguirà tre pagine di Mozart: K 156, K 421 e K 428. Il Savinio tornerà anche giovedì 3 gennaio per un concerto con Luca Sartori, primo clarinetto dell’Orchestra del San Carlo. In scaletta, due Quintetti: il primo di Mozart (K 581), il secondo di Brahms (op. 115). Quest’ultimo brano, malinconico e delicato, nonché di grande notorietà, fu scritto dal tedesco proprio dopo aver ascoltato quello dell’austriaco. Giovedì 27 dicembre si terrà invece il concerto di ChamberCelli, ensemble di giovani violoncellisti guidati da Aurelio Bertucci, professore dell’Orchestra del Lirico napoletano. Tale progetto sta conoscendo molto successo e, per questa esibizione, si presenterà con una formazione di sette elementi. Il programma spazia tra musiche di Händel, Rachmaninov, Bach, Piazzolla, Morricone e altri autori rilette in una formula inedita quanto suggestiva.
Vota questo articolo
(0 Voti)
Torna per la ventiquattresima volta il Concerto di Capodanno della Nuova Orchestra Scarlatti. Martedì 1 gennaio 2019 dalle ore 19.30, al Teatro Mediterraneo della Mostra d’Oltremare di Napoli andrà in scena un suggestivo programma intitolato "Playing Orchestra" che mescola la tradizione e modernità. La Nuova Orchestra Scarlatti diretta da Marco Attura spazierà tra Rossini, Morricone, Carosone, Strauss e Bach e avrà come protagonista Giovanna Famulari, in veste di mimo, voce e violoncello. IL PROGRAMMA La briosa Sinfonia dal Signor Bruschino di Gioachino Rossini introdurrà con le sue divertenti trovate il gioco dell’Orchestra, un ininterrotto flusso di metamorfosi musicali porterà dall’Aria sulla quarta corda di Bach a Lennon, Morricone, Theodorakis, Bizet, Carosone per poi chiudere il cerchio tornando a Bach; sul flusso sonoro, al centro del palco si svilupperà un’azione scenica in un lento passaggio dal buio alla luce, simbolo di nascita, crescita e rigenerazione – suggestivo augurio per il nuovo anno che sorge – di cui sarà protagonista nella molteplice veste di mimo, voce e violoncello solista, la poliedrica Giovanna Famulari. Il concerto continuerà con pagine tra le più amate della tradizione festiva, dai Valzer di Praga di Dvořák a Marce e Polke brillanti di Strauss.