Cultura, "le isole si accendono 2015" a Terzigno In evidenza

Scritto da  Pubblicato in Cultura Letto 1552 volte

Nel giorno del solstizio d’estate, in varie parti del mondo, ci si raduna intorno ad una piccola fiammella accesa e si incomincia a condividere con gli altri i propri versi. “Le isole si accendono” è un’iniziativa poetica di ascolto e lettura comune, ideata dal poeta e saggista Mimmo Grasso: il fuoco che brilla è il simbolo della poesia che aiuta l’uomo, di per sé isola, a vedere più chiaro le cose all’interno e all’esterno di sé. Anche le pietre del Vesuvio brilleranno domenica 21 giugno, in una serata presentata da Salvatore Violante e Giuseppe Vetromile, dalle ore 19 in poi presso il ristorante Leopoldo a Terzigno. Alle ore 21 avverrà l’esibizione di Marinella Gragnaniello e i Cantapopolo, seguita dalla lettura della poesia prestabilita per l’edizione di quest’anno, da parte di Mario Grazio Balzano: una struggente “Vent’anni” della poetessa rumena Carmen Bugan, che comunica il dramma della migrazione, negli occhi di chi la vive sulla propria pelle. Ci sarà, inoltre, la straordinaria presenza della scrittrice Wanda Marasco, vincitrice del Premio Internazionale Eugenio Montale e del Premio Bagutta. Con la musica del Duo Cirillo, al sassofono e al pianoforte, la serata proseguirà con la voce di un’illustre rosa di poeti che darà vita alla poesia: Nancy Amato, Carlo Avvisati, Giovanni Balzano, Alessandro Carandente, Paola Casulli, Deborah Daniele, Prisco De Vivo, Carlo Di Legge, Marianunzia Masullo, Rita Pacilio, Melania Panico, Erminia Passannanti, Annibale Rainone, Enzo Rega, Raffaele Urraro, Giuseppe Vetromile, Salvatore Violante. “Perché ciascun’isola sia possibile approdo.”

Ultima modifica il Sabato, 20 Giugno 2015 14:41