Stampa questa pagina

Coronavirus, seconda vittima a Terzigno In evidenza

Scritto da  Pubblicato in Cronache Letto 2725 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)

A nemmeno ventiquattro ore dal primo decesso causato dal coronavirus che ha stroncato la vita del 59enne avvocato Raffaele Bifulco, la cittadina vesuviana deve registrare la morte di Antonio Auricchio, un 70enne del posto già ricoverato al Cotugno di Napoli da inizio marzo perché risultato positivo al Covid 19. A darne notizia è stato il primo cittadino di Terzigno Francesco Ranieri tramite il profilo facebook . Il coronavirus, da quanto si è appreso, è stato la concausa del decesso di Auricchio già affetto da altre patologie. Sale a due il triste bilancio della pandemia nel centro Vesuviano. Sono invece, ad oggi, una ventina le persone poste in quarantena. Quest'altra vittima nel Vesuviano, nel giro di due giorni rappresenta l'indice di una diffusione silenziosa del virus che si può fermare solo con la responsabilità di tutti.

Ultima modifica il Sabato, 21 Marzo 2020 12:49