Stampa questa pagina

Omicidio Enza Avino, l'ex compagno Nunzio Annunziata non risponde al Gip In evidenza

Scritto da  Pubblicato in Cronache Letto 5281 volte
Vota questo articolo
(2 Voti)

È terminato pochi minuti fa l'interrogatorio di garanzia per Nunzio Annunziata, l'ex compagno della 35enne Enza Avino crudelmente uccisa ieri in via Fiume a Terzigno con una serie di colpi da arma da fuoco, esplosi secondo gli indizi dei carabinieri, proprio da Annunziata. L'uomo, arrestato alle prime luci dell'alba di questa mattina a Poggiomarino è stato interrogato nella caserma dei carabinieri di Terzigno dal giudice per le indagini preliminari e dal pubblico ministero della Procura nolana Maurizio De Franchis. Durante l'interrogatorio, il 36enne camionista terzignese si è avvalso della facoltà di non rispondere, tuttavia, nelle mani degli inquirenti ci sarebbero prove ed i filmati delle telecamere di sorveglianza della farmacia Miranda di via Fiume che avrebbero ripreso gli istanti drammatici in cui sono immortalati gli ultimi attimi di vita di Enza Avino. Elementi probatori schiaccianti nei confronti di  Nunzio Annunziata (che è assistito dagli avvocati Tortora e Rapacciuolo) che è stato successivamente trasferito al comando compagnia dei carabinieri di Torre Annunziata in attesa che venga emesso il decreto di convalida del fermo per il successivo trasferimento in carcere. In città, intanto, non monta lo sgomento e la rabbia  per quanto accaduto ed in tanti parlano di una morte preannunciata che si sarebbe potuta evitare se,la giustizia, avesse tutelato e garantito la dovuta protezione ad una donna che più volte aveva avuto il coraggio di denunciare il proprio compagno.