Terzigno, oltre 300 giovani vaccinati e Ranieri ringrazia l'Esercito In evidenza

Scritto da  Speranza Galantuomo Pubblicato in Attualità Letto 464 volte

Giornata storica per la città di Terzigno. È operativo da questa mattina il punto vaccinale presso il quale già oggi, circa 350 giovani si sono vaccinati aderendo alla iniziativa dell'ASL Napoli 3 "Johnson and Johnson day". Tanti under 30 in fila sin dalle 8 di questa mattina per ricevere il vaccino monodose. "Siamo orgogliosi di questa partecipazione in massa - ha dichiarato il sindaco Ranieri - è questo un segnale importante dei giovani in fila per vaccinarsi. Sento il dovere di ringraziare l'ASL Napoli 3 il direttore Lettieri per il lavoro svolto ed il Generale Tota del Comando Forze Operative Sud dell'Esercito Italiano per aver disposto l'impiego nel nostro hub di validissimi militari grazie ai quali questo punto vaccinazioni è diventato operativo in pochi giorni ed eccelle in termini organizzativi e gestionali". Parole di elogio anche per i volontari del nucleo di protezione civile Not. "Vaccinarsi è un gesto di legalità - spiega il Sen. Francesco Urraro- nella giornata in cui si ricorda Falcone vedere tanti giovani disposti a vaccinarsi dà fiducia e speranza. Gesti che assumono una particolare rilevanza in luogo (la tensostruttura ndr) dedicato proprio ai giudici Falcone e Borsellino". Emozionato anche l'assessore Giuseppe Caputo: "quando ieri ho visto arrivare le dosi mi sono emozionato tantissimo e oggi lo sono ancora di più. Stiamo creando le condizioni per dare una speranza alla nostra gente dopo mesi di sofferenze e privazioni. Voglio ringraziare l'Esercito Italiano per aver inviato sul nostro territorio personale qualificato senza il quale questo punto oggi non sarebbe pienamente operativo".