Terzigno, Ranieri vince e "convince" In evidenza

Scritto da  Pubblicato in Attualità Letto 411 volte

Terzigno. Da Ranieri a Ranieri senza se e senza ma. Dall'urna una sentenza che non lascia spazio ad alcuna valutazione politica se non quella della chiara e netta volontà di dare nuovamente fiducia al sindaco uscente: Francesco Raneri. Lo spareggio del ballottaggio ha ribadito nei numeri il distacco nel gradimento degli elettori verso il sindaco uscente. 1273 voti di scarto nella tornata del 21 settembre che vengono pressoché confermati al ballottaggio 1281. Poco è valso ad Aquino l'apparentamento con Stefano Pagano, anzi, a detta di tanti, l'accordo con l'esponente forzista è stato ancor più deleterio nella corsa alla guida del parlamentino vesuviano. 4611 voti su poco poi di 8000 votanti rendono chiaro il suffragio per Ranieri a termine di competizione politica caratterizzata da derive di stampo calcistico. Ora i terzignesi guardano con rinnovata fiducia all'operato della giunta "Raneri bis" che sarà chiamata a portare a termine le diverse progettualità annunciate durante la campagna elettorale. "Nel segno della continuità andremo avanti con questa grande e meravigliosa squadra - queste le parole del rieletto primo cittadino a pochi minuti dal risultato elettorale - grazie a chi ha creduto in me, alla mia storia ed alla mia famiglia". Si delinea intanto la costituzione del consiglio comunale con 10 consiglieri di maggioranza e 6 di opposizione. La maggioranza sarà rappresentata da: Genny Falciano, Pasquale Ciaravola, Serafino Ambrosio, Tina Ambrosio, Antonio Mosca, Angela Miranda, Massimo Annunziata, Antonio Vaiano, Luigi Canestrino, Biagio Ferraro. La minoranza, invece, sarà rappresentata da: Vincenzo Aquino, Francesco Nappo, Mariagrazia Sabella, Salvatore Carillo, Domenico Auricchio e Stefano Pagano.