Casoria, cresce il malcontento nei confronti di Fuccio In evidenza

Scritto da  Lorena Di Dato Pubblicato in Attualità Letto 1409 volte

Casoria. Le elezioni non sembrano aver dato i frutti sperati: fiocca il malcontento nei confronti del primo Cittadino Pasquale Fuccio. Sia sui social netwoork che fra le strade, dove la sorveglianza della Polizia Municipale- ora munita di spray al peperoncino - è aumentata circolando ventiquattro ore su ventiquattro, i cittadini non sembrano gradire le novità apportate dal sindaco. Prime fra tutte, le strisce blu attivate alla fine di ottobre, definito come "progetto sperimentale", il provvedimento prevede che: «tutti i giorni, escluso domenica e festivi, la sosta nelle strisce blu avrà il costo di 50 centesimi ogni ora o frazione, a partire dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20». Le strade interessate dal provvedimento sono: Via Principe di Pimonte e traverse, via Pio XII, Via G.Marconi, Via De Gasperi, Via Europa, Zona Piazza Cirillo, Via N.P Ludovico, Via G.D’Anna, Via A.Diaz, Via Nazionale delle Puglie, Via Arpino. Un'altra questione che ha lasciato interdetti i cittadini sono le luminarie natalizie, che quest'anno sono sembrate spoglie e dettate più da esigenze al risparmio, cosa che invece negli anni successivi non è accaduto. E, di nuovo, il malcontento, tanto da portare le persone a fare paragoni, collage e chi ne ha più ne metta per screditare l'operato di Fuccio. Anche la cittadella si vede priva di una propria identità, abbandonata a sé stessa, con via nazionale delle puglie spoglia e talvolta grigia. La speranza di tutti è che il Sindaco prenda seri proveddimenti, almeno per quanta concerne l'illuminazione natalizia poco apprezzata questo anno per soddisfare le richieste dei suoi sostenitori sempre più critici.